Red Hat e Intel assieme per la virtualizzazione

Aziende

Le due aziende hanno deciso di collaborare nello sviluppo di soluzioni per la
virtualizzazione basate sull’architettura Intel vPro.

Red Hat annuncia di aver raggiunto un accordo con Intel per la realizzazione di appliance di virtualizzazione in grado di essere usate sui computer desktop basati sulla tecnologia vPro. L’accordo si propone di assicurare ai clienti non solo una riduzione dei costi di gestione, ma anche una maggiore efficienza operativa e una maggiore protezione contro gli attacchi alla sicurezza. ??La tecnologia Intel vPro combinata con Red Hat Virtual Appliance Os, consentirà di creare una solida base che può occuparsi del provisioning, della gestione e della sicurezza del Pc – ha dichiarato Brian Stevens, cto di Red Hat – Questa tecnologia ridurrà i costi operativi, migliorando la flessibilità?. Il progetto intende implementare le tecnologie Amt 2.5 (Active management technology), che permettono l’aggiornamento, la manutenzione e il controllo di un computer connesso in rete utilizzando una console in remoto. L’appliance Os di Red Hat sarà in grado di offrire supporto alle appliance virtuali, che saranno disponibili attraverso gli Isv, per offrire una gestione end to end. Con il supporto di Intel, Red Hat intende sviluppare tutte le componenti software necessari, tra cui hypervisor, service Os e il Software development kit. Red Hat e Intel hanno già iniziato a lavorare su questo progetto, che fornirà, affermano, soluzioni robuste a dipartimenti It, Oem, Isv e anche agli utenti finali. La versione beta dovrebbe essere disponibile entro la fine dell’anno, mentre la versione definitiva sarà probabilmente annunciata l’anno prossimo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore