Red Hat ottiene la Certificazione COE dal Ministero della Difesa statunitense

Workspace

La Defense Information Systems Agency (DISA) riconosce alla distribuzione Linux, nella versione Advanced Server, i parametri ottimali di sicurezza e interoperabilità

Red Hat, Inc., ha annunciato che la versione Advanced Server è stata la prima piattaforma Linux ad ottenere la certificazione Common Operating Environment (COE). La COE è la certificazione ufficiale della Defense Information Systems Agency – DISA, dipartimento del Ministero della Difesa, ed è riconosciuta come standard per accreditare i sistemi informatici dal Governo statunitense. La Red Hat Linux Advanced Server è stata provata sui server IBM xSeries 330. Michael Tiemann, Chief Technical Officer at Red Hat, è intervenuto alla E-Gov Web Enabled Government Conference tenutasi ieri a Washington. Tiemann ha spiegato limportanza dellarchitettura dellinfrastruttura IT in ambito governativo e il motivo per cui il riconoscimento CEO per Linux è un eccellente esempio di implementazione sostenibile di una tecnologia open-source. La Certificazione del Ministero della difesa è ampliamente riconosciuta dal Governo statunitense come una delle più difficili da ottenere. La Red Hat Linux Advanced Server viene dunque indicata come sistema operativo mission-critical approvato dal Ministero della Difesa, cosa che si traduce in un chiaro invito per tutte le Agenzie Federali a muoversi in direzione di sviluppi infrastrutturali basati su Red Hat. Il valore che Linux aggiunge alle architetture e infrastrutture IT governative si basa sui parametri di scalabilità, sicurezza e flessibilità in ambienti informatici eterogenei. La Certificazione COE per Red Hat Linux Advanced Server configura possibilità di soluzioni informatiche a basso costo per le Agenzie Federali ha detto Jim Stallings, general manager Linux di IBM. Combinata con i server, i software e i servizi offerti da IBM, questa Certificazione può rafforzare la decisione delle Agenzie Federali di indirizzarsi verso la superiore sicurezza e interoperabilità di Linux, in grado di gestire ambienti mission-critical ad una percentuale minima del costo delle soluzioni tradizionali. Prossimamente al vaglio per la Certificazione CEO anche Oracle9i Real Application Clusters e i server HP ProLiant.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore