Red Hat pronta per il desktop

Sistemi OperativiWorkspace

Non si tratta di una versione rivolta al mondo consumer, ma alle
aziende. Sarà probabilmente disponibile entro due settimane.

Red Hat torna nel mercato desktop con la nuova versione Red Hat Desktop, sviluppata assieme a Wind River; una soluzione che completa l’offerta dedicata alle aziende e si affianca a Enterprise Linux Ws. Red Hat Desktop si rivolge alle aziende corporate, ma anche alle università e alle amministrazioni che debbono gestire molti computer in modo centralizzato. Con questa mossa Red Hat intende rientrare nel settore desktop, abbandonato dopo la cessazione della propria versione consumer per dedicarsi maggiormente a servizi e tecnologie, e contrastare i suoi diretti rivali nel mondo open source. Tra questi Novell, Linspire e Sun. Proprio Sun ha recentemente annunciato di essere oramai prossima al lancio della nuova versione di Java Desktop System, che utilizza Linux e l’ambiente Gnome. Nel mirino di Red Hat c’è ovviamente anche Microsoft e il suo sistema operativo Windows. Il nuovo sistema operativo sarà disponibile in due diverse versioni, per un minimo di 10 computer o per 50 Pc. La soluzione verrà venduta con una licenza d’uso annuale, attraverso la quale si ha diritto anche agli eventuali aggiornamenti e all’assistenza. Gli aggiornamenti verranno resi disponibili attraverso Red Hat Network Proxy server, oppure tramite Network Satellite server, un software che permette di avere una amministrazione centralizzata dei server e degli aggiornamenti. Red Hat Desktop include la suite Open Office 1.1, , il client di posta Evolution, il browser Mozilla e Citrix independent computing architecture. Per il pacchetto da 10 Pc il costo dovrebbe essere di circa 2.500 dollari, mentre la versione da 50 dovrebbe costare intorno ai 13mila dollari con la possibilità di aggiungere altre 50 licenze al costo di 3.500 dollari.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore