Red Hat rilascia Enterprise Linux 5.3

Sistemi OperativiWorkspace

Il nuovo sistema operativo Linux di fascia enterprise migliora la virtualizzazione,  supporta l’architettura Core i7 di Intel e include Open Java Development Kit di Sun

Il mondo enterprise saluta l’ultimo rilascio di Red Hat: Red Hat Enterprise Linux 5.3 (Rhel) . Il nuovo sistema operativo Linux di fascia aziendale ottimizza la virtualizzazione , supporta l’architettura Core i7 di Intel e include Open Java Development Kit di Sun.

A ottobre, mentre l’hi-tech esaltava il ruolo anti-ciclico dei Linux vendor (capaci di resistere alla recessione), lo chief executive Jim Whitehurst di Red Hat affermava che la virtualizzazione è una prirità: “La virtualizzazione dovrebbe essere parte del sistema operativo, e non separata da esso“.

La nuova versione di Rhel supporta fino a 32 Cpu virtuali e 80GB di RAM — in ambiente x86-64. RHEL può essere usata in vari contesti, incluso l’elastic computing cloud, noto come EC2 di Amazon.

RHEL 5.3, inoltre, adotta il supporto all’ultima architettura di Intel, Core i7, nota con il nome in codice di Nehalem, successore di Core 2 Duo.

Infine, RHEL 5.3 abbraccia Open Java Development Kit, un’implementazione open source di Java SE 6 supportata da Sun. Questa inclusione supporterà Java application server di Red Hat, JBoss.

Leggi anche: Red Hat aggiorna Enterprise Linux

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore