Red Hat rilascia Exchange open source e un computer a basso costo

Workspace

Ecco Red Hat Exchange per il settore business. Invece Red Hat Global Desktop
è dedicato ai paesi in via di sviluppo

Red Hat ha lanciato il suo Exchange open source, dedicato al business, al costo di abbonamento annuale al supporto. Red Hat Exchange offre un’ampia gamma di software, molto di più della somme dei due prodotti core , Enterprise Linux e JBoss Java server software. Con questa mossa Red Hat sfida il patto Microsoft-Novell e Ibm, Oracle e sap. Il progetto ha com e partner JasperSoft and Pentaho per la business intelligence; EnterpriseDB e MySQL nei database; Alfresco nel document management; Compiere nell’enterprise resource planning; Zimbra e Openfire nella messaggistica; Zmanda nel backup; CentricCRM e SugarCRM nei customer relationship management; e GroundWork e Zenoss nel monitoraggio sistemi. Red Hat inoltre sta per commercializzare un computer chiamato R ed Hat Global Desktop destinato ai paesi emergenti. Il sistema operativo integra servizi online in una piattaforma desktop client. Il software sarà reso disponibile per un PC Classmate di Intel, anche se circa il 95 percento del software è il risultato dell’impegno di Red Hat nel progetto One Laptop Per Child. La prima versione del software è prevista per giugno: inoltre Brian Stevens, capo delle sezione tecnologica di Red Hat, ha detto che Windows è morto e che il futuro è nell’integrazione dei servizi online con i dati locali.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore