Reply vuole il centro di Motorola di Torino

Aziende

La sorte di 327 ingegneri è legata a filo doppio ad una richiesta: Reply acquista investendo 70-80 milioni di euro, ma chiedendo in cambio aiuti pubblici

Sta (forse) per sbloccarsi la sorte di 327 ingegneri, di un centro di eccellenza a Torino: finiti nello tsunami dei tagli globali di Motorola, ora potrebbero essere salvati da Reply.

La torinese Reply vuole il c entro di Motorola di Torino, ma ad una condizione: Reply acquisirà investendo 70-80 milioni di euro, se riceverà in cambio aiuti pubblici da parte degli enti locali.

La risposta dovrà avvenire entro poche ore: il count-down è partito, inesorabile.

Il negoziato, infatti, dovrà essere portato a termine in giornata, in quanto domani (se sfumasse l’accordo) dovrebbero partire le lettere di comunicazione della mobilita’ per i dipendenti.

Update 27 gennaio: L’accordo sembra che sia stato trovato: la Regione Piemonte ha messo a disposizione 10 milioni di euro di agevolazioni pubbliche, e altrettanti dovrebbero essere messi a disposizione dal ministro Claudio Scajola per conto del governo.

Leggi eWeek: Motorola si avvita

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore