RFID sempre più sicuro

Aziende

Tecnologia RFID e mobilità wireless Cisco Systems e Intel per una maggiore sicurezza nei processi trasfusionali

In occasione del primo seminario interdisciplinare “Information Technology e Medicina Trasfusionale” è stato presentato un innovativo progetto realizzato con il supporto di Autentica, Cisco Systems, I.Net e Intel. Il progetto prevede una fase iniziale di sperimentazione sui processi di autotrasfusione per identificare il sangue prelevato ai pazienti prima degli interventi chirurgici e destinato ad essere trasfuso ai pazienti stessi in caso di necessità nel corso dell’operazione o nel periodo post operatorio. Al fine di correlare le sacche di sangue ai rispettivi pazienti, prima del prelievo viene applicato al polso del paziente un transponder Radio Frequency, che contiene i dati identificativi personali crittografati con sistema di crittografia assimmetrica e una sua foto e, dopo il prelievo, vengono applicate delle etichette identificative (Tag) alle sacche di sangue. Grazie a PC notebook con tecnologia mobile Intel Centrino è possibile archiviare durante il prelievo i dati relativi al paziente, che potranno poi essere verificati direttamente presso il letto del paziente attraverso un palmare dotato di tecnologia Intel XScale. Attraverso l’infrastruttura di rete intelligente Cisco Systems, si possono trasmettere tutti i dati nelle varie fasi del processo ed in modo sicuro direttamente al sistema centralizzato, ma anche consentire al personale medico ed infermieristico di accedere al Sistema Informativo Ospedaliero ed a tutti i dati sanitari in esso residenti. Autentica è il System Integrator che si è occupato dell’ingegnerizzazione dell’intero sistema e la fornitura del pacchetto RFID, sia software che hardware.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore