Riaa: meglio staccare la spina ai pirati che portarli in tribunale

CyberwarSicurezza

La Riaa e le case discografiche americane cambiano strategia contro chi scarica musica illegalmente: meglio applicare la Dottrina Sarkozy sui provider, che intentare lunghe cause, dall’esito incerto, contro i pirati

La Riaa sposa la dottrina Sarkozy: meglio puntare l’indice contro gli Isp, che dare la caccia agli utenti troppo furbi. Dal 2003, 35 mila utenti sono stati portati in tribunale per aver scaricato canzoni senza averne i diritti: tanti o pochi, una goccia nel mare dei milioni di download. I numeri del file sharing illegale parlano chiaro: Il download illegale batte 20 a uno il download a pagamento, pari a 10 miliardi di file scambiati illegalmente (fonte: Ifpi, 2007).

Inoltre il pugno di ferro aveva soltanto sollevato ondate di proteste e messo in luce casi controversi, come quello di Jammie Thomas , ia cui la Riaa aveva cxhiesto di pagare 220mila dollari per aver scaricato illegalmente 24 brani in mp3: uno sproposito. Infatti, la Riaa ha perso la causa.

La Riaa chiude adesso la lunga parentesi, perdente, delle crociate contro i singoli file sharer, ma si concentra sugli Isp. L’associazione delle le case discografiche americane punterà il dito contro i Provider, secondo i dettami della cosiddetta Dottrina Sarkozy . La Riaa vuole cacciare da Internet i cyber-pirati: staccare loro la spina, grazie alla collaborazione con gli Isp. Secondo indiscrezioni, riportate dalWall street Journal, la prima mossa consisterà in un’email di avvertimento agli utenti del P2p illegale; a questo seguiranno altri due avvisi. Al richiamo scritto, verràtagliata la banda (con filtri), ma se l’utente continuerà a scaricare senza pagare i diitti, seguirà l’espulsione dal Web.

In realtà la Riaa continuerà a tenere nel mirino i grandi pirati, con 5 o 6mila download al mese nel curriculum vitae: questo è file swapping da professionisti, e non dautenti qualsiasi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore