Ribassi di oltre il 30% per alcuni chip di Intel

LaptopMobility

Continua la tendenza al ribasso sui prezzi dei processori

Nel corso dellultima settimana Intel ha abbassato il prezzo del suo chip Celeron per desktop del 38%. Sconti sono arrivati anche sul processore Pentium III mobile, ribassato del 24%. I ribassi annunciati da tempo, serviranno al produttore di chip a rientrare in corsa e rispondere ai ribassi operati da Amd, suo principale concorrente. Così il Celeron a 850 Mhz uscito in aprile al prezzo di 138$ si trova ora in commercio a 86$. Il Celeron a 800 Mhz è passato invece da 93 a 74$, i modelli a 667, 700, 733 e 766 Mhz hanno registrato ribassi compresi tra il 7 e il 16%. Gli analisti non si dimostrano sorpresi dallentità dei ribassi Ci sono molte buone ragioni per abbassare il prezzo dei Celeron le due più rilevanti, sono limminente uscita di processori più veloci e la competizione con Amd, spiega Dean McCarron, analista di Mercury Research. Intel dovrebbe infatti lanciare i suoi nuovi Celeron a 900 e 950 Mhz entro la seconda metà del prossimo anno. Dei ribassi sono arrivati anche per i Pentium III riservati al mercato dei portatili Il Pentium a 900 Mhz è passato da 508 a 423$, con un ribasso del 17%, mentre il modello a 1 Ghz è sceso del 12%, passando da 722 a 637$. Il ribasso più vistoso si è registrato comunque per il Pentium III low voltage a 700 Mhz, che ha visto scendere il suo valore sul mercato da 316 a 241$ (-24%). Per quanto riguarda il mercato mobile, Intel dovrebbe presentare i nuovi modelli Pentium III a 1,06 Ghz e a 1,13 Ghz, entro il prossimo luglio.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore