Ricerca online, Microsoft giù, Google su

Workspace

Il colosso di Redmond perde ancora terreno e scende a una sola cifra, mentre
i rivali conquistano nuove fette di mercato

Nielsen/NetRatings nel mese di aprile ha fotografato un nuovo brusco calo del motore di ricerca di Microsoft: in picchiata al 9% contro il 10.1% di un mese prima, mentre Google registra una nuova scalata al 55.2% contro il 53.7% e Yahoo cresce lievemente al 21.9% rispetto al precedente 21.8%. Google sta crescendo alle spese del motore di ricerca di Microsoft. AOL è quarta al 5.4%, mentre Ask.com è stabile all’1,8%. I tre motori di ricerca nel frattempo stanno combattendo una sfida a colpi di acquisizioni e accordi, per rafforzarsi sul versante del mercato pubblicitario.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore