Ricerca Tdk: a rischio la sicurezza aziendale

SicurezzaSoluzioni per la sicurezza

Disaster recovery e backup, troppo spesso sottovalutati nelle aziende italiane

Commissionata da TDK all’istituto di ricerca Vanson Bourne, l’indagine sulla sicurezza segnala che gli IT manager italiani stanno sottovalutando i rischi connessi alla perdita dei dati aziendali. Se il 55% degli intervistati definisce la sicurezza la propria massima priorità, solo l’ 11% degli intervistati assegna priorità al salvataggio e al backup di dati, esponendo l’azienda al concreto rischio di perdita dei dati. I colleghi europei mostrano invece una sensibilità maggiore su questo tasto: la percentuale dei manager intervistati che assegna priorità al tema del salvataggio dati sale fino al 30% in Norvegia, al 17% tra dirigenti svedesi, il 22% dei britannici, il 27% dei danesi. La ricerca conferma l’arretratezza culturale del nostro paese nel settore sicurezza IT: l’Italia spende solo l’1,9% del proprio Pil in investimenti IT a fronte di una media europea del 3%. La ricerca commissionata da Tdk in occasione del lancio di Dat 72, il nastro per l’archiviazione dei dati, mostra come gli IT manager italiani siano ancora impreparati sul versante del disaster recovery e questo fatto pone le aziende nostrane in una posizione estremamente delicata, caratterizzata da una delle minori attività in assoluto in Europa per quanto riguarda il back up dei dati. Sono necessari importanti correttivi sul fronte della sicurezza informatica per prevenire catastrofiche perdite di dati.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore