Rifiuti hi-tech: l’Italia recepisce la direttiva Ue

ComponentiWorkspace

È stato approvato il decreto legislativo sulle norme comunitarie in materia di rifiuti Raee

La raccolta differenziata dei rifiuti elettrici e elettronici, tecnicamente detti Raee, è alle porte. È stato approvato il decreto legislativo che recepisce la direttiva Ue in materia di rifiuti hi-tech. Dal prossimo 13 agosto scatta l’obbligo, per i produttori, di finanziare lo smaltimento dei rifiuti hi-tech delle proprie produzioni; per i rivenditori, l’obbligo di rottamazione, e cioè di ritirare gratuitamente il vecchio prodotto del cliente all’acquisto del nuovo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore