Riflessioni sulla direttiva 2001/29/CE sul diritto dautore

AccessoriWorkspace

Le principali nazioni europee sono in procinto di recepire la Direttiva2001/29/CE sullarmonizzazione di taluni aspetti del diritto dautore e dei diritti connessi nella societa dellinformazione

Pisa – Con una puntualita inaspettata e, nel contempo, sorprendente, le principali nazioni europee sono in procinto di recepire la Direttiva 2001/29/CE sullarmonizzazione di taluni aspetti del diritto dautore e dei diritti connessi nella societa dellinformazione. La Direttiva, quando recepita, apportera numerose modifiche alla legge sul diritto di autore -legge n. 633 del 22 aprile 1941-. Si tratta del piu corposo riassetto della materia dalla emanazione della legge, superiore anche a quello della legge 248/00. Con la legge n. 39 del 1 marzo 2002, il Parlamento italiano delega il Governo per il recepimento della Direttiva 2001/29/CE. La scrittura del testo normativo viene affidata al Servizio XI -Diritto dAutore e vigilanza sulla S.I.A.E.- presso il Ministero per i Beni e le Attivita Culturali in collaborazione con il Ministero degli Esteri. La bozza del decreto legislativo ora e sul tavolo del Consiglio dei Ministri per l approvazione definitiva. Tra le novita quella che ha destato maggiore interesse e il sistema di compensazione per la copia privata delle opere audio e video perche i compensi riservati ai titolari dei diritti sono stati notevolmente incrementati. Intanto viene chiarito un aspetto del diritto di autore che a seguito della legge 248/00 -cosiddetta legge antipirateria- era controverso, ovvero, la possibilita o meno di realizzare riproduzioni private per uso personale senza fine di lucro. Infatti, secondo una interpretazione molto restrittiva della legge 248/00, per esempio, chi realizzava una copia per uso personale di un CD audio regolarmente acquistato era passibile di una sanzione amministrativa. La bozza di recepimento chiude definitivamente la questione, introducendo la Sezione II del Capo V della legge, intitolata Riproduzione privata ad uso personale e gli articoli 71-sexies, 71-septies e 71-octies, ove e stabilito il diritto di qualunque utente persona fisica di realizzare riproduzioni private di fonogrammi e videogrammi su qualsiasi supporto per uso esclusivamente personale, purche senza scopo di lucro, senza fini direttamente o indirettamente commerciali e senza aggirare le misure tecnologiche di sicurezza. Lart. 71-sexies stabilisce, inoltre, che la riproduzione non puo essere effettuata da terzi. In ordine al compenso, la novita introdotta dal recepimento della Direttiva concerne il quantum. Lart. 71-septies stabilisce, inserendo nella legge sul diritto di autore quanto in precedenza statuito dalla legge 93/92, il diritto al compenso per autori e produttori di fonogrammi, e produttori originari di opere audiovisive e produttori di videogrammi e loro aventi causa. Vengono inoltre stabiliti criteri e modalita di incasso e ripartizione del compenso, molti simili ai precedenti, tenendo conto pero della diversa incidenza della copia analogica e della copia digitale. In particolare, il compenso per i supporti non e calcolato piu in base ad una percentuale sul prezzo, bensi in base a un importo fisso. [ STUDIOCELENTANO.IT ]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore