Rim in forte crescita, Palm in profondo rosso

AziendeMercati e Finanza

La trimestrale di Rim ringrazie le vendite di Blackberry Bold e Storm. Invece Palm registra perdite per mezzo miliardo di dollari, e annuncia il primo smartphone Linux per il primo trimestre 2009

Mai come oggi si può misurare la febbre di Palm, se non mettendo a confronto i conti di Palm con le brillanti performance di Rim, seppure in un trimestre di recessione.

La trimestrale di Palm è in profondo rosso: le perdite ammontano a 506,2 milioni di dollari, pari a mezzo miliardo, pari a 4,64 dollari per azione; i ricavi sono calati del 45% a 192 milioni di dollari. Il titolo è crollato dell’11%. L’emorragia di clienti di Palm è verso Apple e Rim. Palm ha annunciato il primo smartphone Linux per il primo trimestre 2009.

Rim, invece, archivia il terzo trimestre in forte crescita: 6,7 milioni di unità vendute, trainate dai Blackberry Bold e Storm; il fatturato sale del 66% a 2,78 miliardi di dollari, mentre gli utili crescono a 396,3 milioni di dollari pari a 69 centesimi per azione. Rim per ora non sente né rallentamento né crisi. L’81% dei ricavi è merito dell’hardware; molto popolari sono inoltre i download delle applicazioni del social network, per MySpace e Facebook sul Blackberry.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore