Rim taglia l’11 per cento della forza lavoro

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace
Chi vuole acquisire Rim

Anche Rim licenzia. Le società di analisi si interrogano sul futuro di Rim, in ritardo con il debutto dei nuovi Blackberry

Il mercato smartphone punisce Nokia e Rim, mentre Apple ha sorpassato Nokia, in rosso, e Samsung sta per superarle entrambe. In questo scenario Rim taglia l’11% della forza lavoro: licenzia 2 mila dipendenti. Rim deve rifocalizzarsi su aree a malor valore aggiunto, con più elevate opportunità di crescita.

Mentre il Blackberry Playbook avanza, lo smartphone Blackberry perde quote di mercato, a favore di Android e iPhone. Da agosto Rim non ha aggiornato la gamma BlackBerry, e, anche se sono in arrivo entro fine dell’anno sette nuovi modelli, Rim è in ritardo rispetto alla concorrenza.

Rim ha perso l’1.8% prima dell’apertira del Nasdaq e il 52% dall’inizio dell’anno fino a ieri. La società di analisi Jefferies & Co ritiene che l’0annuncio non sia del tutto inaspettato, anche se la ristrutturazione è più pesante del previsto. BGC Partners mette l’accento sul taglio dei costi, per sopravvivere fino al lancio dei nuovi modelli. Rim sta anche cambiando le responsabilità manageriali per dare una scossa all’ex colosso smartphone, inventore dell’email Push (la posta elettronica mobile), sorpassato da iPhone, e che si dice possa anche essere acquisito. Due senir executive di Rim hanno lasciato Rim per Samsung, che sta ereditando lo scettro del mercato smartphone. L’ex Chief Operating Officer Don Morrison ha annunciato il ritiro, mentre Thorsten Heins espanderà il suo ruolo di COO.

A Rim restano un’unica carta da giocare: adottare velocemente anche sui Blackberry il sistema operativo QNX, che è già su Playbook. Senza una risposta decisa e netta, Rim rischia grosso in un mercato smartphone, che sì corre a doppia cifra, ma solo per Android e Apple iOS.

Playbook e Blackberry
Playbook e Blackberry, i punti di forza di Rim: ma non bastano
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore