Rinnovata la famiglia di server Integrity

Aziende

Hp migliora le prestazioni, la sicurezza e la capacità di calcolo

Hewlett-Packard ha reso noto di avere aggiornato le funzionalità della sua famiglia di server Integrity che sfruttano l’ambiente operativo Hp-Ux 11i. Le migliorie riguardano soprattutto la capacità operativa, la virtualizzazione e la gestione. Il tutto si traduce per gli utenti nella possibilità di rendere disponibili le applicazioni più velocemente in tutta l’azienda grazie alla presenza dell’Hp Virtual server environment (Vse) che sfrutta appunto il sistema operativo Unix Hp-Ux 11i. Dal punto di vista della crescita della capacità di calcolo il nuovo chipset che equipaggia i rinnovati Integrity offre prestazioni che possono toccare punte del 30% in più rispetto a quelle dei modelli precedenti. Hp ha anche inserito nuovi strumenti per il disaster-recovery e la sicurezza di dati e transazioni. Hp lavora con una serie di partner sofware tra cui Bea, Oracle, Sap e Ibm.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore