Rinnovata l’opa di Oracle

Aziende

Scaduto il termine del 24 settembre, la proroga è fino all’8 ottobre. Entro ottobre arriverà anche la decisione dell’Unione Europea

La cronaca della scalata ostile di Oracle su PeopleSoft si aggiorna di giorno in giorno. L’antitrust americana ha già dato il nulla osta all’Opa. Ora toccherà alla commissione antitrust dell’Unione europea decidere, tramite Mario Monti, ormai giunto alla scadenza del suo mandato: ma l’ok definitivo potrebbe arrivare entro ottobre, almeno secondo indiscrezioni. Nel frattempo, mentre PeopleSoft non cede di un millimetro sulle posizioni ostili a Oracle e si è resa protagonista settimana scorsa di un accordo strategico con Ibm, l’azienda guidata da Larry Allison non indietreggia. Anzi, l’opa da 7,7 miliardi di dollari, lanciata da Oracle nel 2003 e scaduta venerdì scorso, è prorogata all’8 ottobre. La telenovelas continua.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore