Riorganizzazione in Microstrategy

Aziende

I cambiamenti in atto e la flessione dei titoli tecnologici al Nasdaq, spingono Microstrategy a modificare i propri modelli di business

Ristrutturare i propri modelli di business per garantire la buona salute della società e la sua profittabilità. Le turbolenze in atto nei maggiori mercati azionari, per primo il Nasdaq, spingono Microstrategy a intervenire per tagliare i settori poco produttivi e focalizzare la propria attenzione e gli investimenti verso i business primari business intelligence, Crm e narrowcasting. Il ridimensionamento non avrà però alcuna ripercussione sulla filiale italiana, che registra tuttora risultati positivi, con fatturato e profitti in netta crescita nel primo trimestre 2001. Il numero dei clienti è in costante crescita – ha affermato Andrea Delvò, country manager e amministratore delegato in Italia – e riscontriamo sul mercato italiano un incremento dellinteresse verso soluzioni di business intelligence, eCrm e narrowcasting. Le nostre soluzioni rispondono efficacemente alle esigenze dei clienti garantendo competitività, time to market e ritorno degli investimenti. In Italia, Microstrategy ha scelto di operare direttamente, o in collaborazione con i più importanti system integrator, con i grandi clienti e di avvalersi di una efficace rete di Var e software house, che ha permesso lo sviluppo di applicazioni, in grado di coprire tutti i settori verticali del mercato. Il medesimo modello verrà ora trasferito anche negli altri paesi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore