Robusta trimestrale per Ibm

AziendeMercati e Finanza

Ibm batte le stime e vede l’uscita dal tunnel della crisi

Ibm chiude il secondo trimestre mettendo a segno utili in crescita del 12% a quota 3.1 miliardi di dollari pari a 2.32 dollari per azione; ricavi giù del 13% a quota 23.3 miliardi di dolari. Ma a piacere a Wall Street è il rialzo della EPS per l’intero 2009.

Ibm ha sentito la recessione: Global Services outsourcing in calo del 12% a 13.4 miliardi di dollari; i ricavi del Software sono calati del 7% a quota 5.2 miliardi di dollari; e l’hardware del 26% a quota 3.9 miliardi di dollari.

Ibm sta investendo in cloud computing e business analytics.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore