Rosanna Lifonti (Idc): Turismo e Web 2.0, l’Italia è ancora arretrata

Workspace

VIDEOINTERVISTA – Dalla ricerca “Turismo e innovazione digitale: impatti e prospettive” emerge un quadro allarmante del rapporto tra tecnologia digitale e turismo culturale. Ne parliamo con Rosanna Lifonti, analista di Idc, che ne ha curata la realizzazione

Il turismo culturale – grazie alle nostre città d’arte, ai musei, all’antichità – rappresenta oggi circa un terzo del turismo totale in Italia, con una offerta molto ricca e, a dir poco, unica. Ma la ricchezza intrinseca del territorio italiano non si traduce più da tempo in un vantaggio competitivo per il settore turismo. Una mano a smuovere questa situazione potrebbe essere data dalla tecnologia digitale, con siti, portali, applicazioni che diffondano la conoscenza e propongano servizi culturali. Ma ad oggi il web è ancora sottoutilizzato, a differenza di quanto avviene in altri Paesi europei.

Ne parliamo con Rosanna Lifonti, analista di Idc(associate consultant di Government Insights, an IDC company), che ha curato la ricerca “Turismo e innovazione digitale: impatti e prospettive” che verrà presentata a marzo durante l’Innovation Forum , e che illustra anche casi eccellenti, ma tra le città italiane… meno note.

Domande scritte…risposte in video

1 – L’Italia è ricca di prodotti culturali, ma la ricchezza intrinseca del territorio italiano non si traduce più da tempo in una vantaggio competitivo per il settore del turismo. Quali vantaggi la tecnologia digitale può fornire al turismo culturale ?

2 – La diffusione della banda larga rende disponibile su Internet nuovi servizi per il turismo. Qual è la percezione di questi servizi da parte degli utenti e quali sono i servizi maggiormente utilizzati?

3 – I portali turistici delle città italiane valorizzano il proprio patrimonio culturale oppure no? Quali le città che hanno un’offerta digitale più completa per il turismo culturale?

4 – Si può stimare il valore del mercato potenziale delle applicazioni digitali per il turismo culturale?

5 – La mancata innovazione nel settore turistico italiano è da ascriversi a una governance del turismo ancora assente oppure un cambiamento sta avvenendo?

6 – Cosa ne pensa del criticato portale Italia.it che rinascerà come Italia.info ? Potrà essere la volta buona per aiutare il turismo con l’ausilio della tecnologia?

Scarica gratuitamente la ricerca Idc “Turismo e innovazione digitale”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore