Roxio acquisisce Pressplay e pone le basi per il rilancio di Napster

Marketing

Il leader mondiale di software di registrazione per CD e DVD potenzia il proprio Digital Media Asset con l’acquisto del numero uno nei servizi legali di musica online. Universal Music e Sony Music Entertainment azionisti di minoranza di Roxio

Roxio Inc., la Digital Media Company, fornitrice dei software di digital media più venduti al mondo, annuncia di aver acquisito Pressplay, il numero uno nell’offerta di servizi di musica online. Stando ai termini della transazione, Roxio ha acquisito un’infrastruttura di distribuzione legale di musica digitale e i diritti di catalogo delle cinque maggiori etichette discografiche. Pressplay offrirà le basi per il lancio dei nuovi servizi legali di musica online di Roxio, con il marchio di Napster. “L’acquisizione di Pressplay accelera in modo significativo lo sviluppo del business legato alla musica online che, al momento, ha un’importanza primaria nella crescita e nella strategia della nostra azienda” – ha affermato Chris Gorog, Presidente e CEO di Roxio. “Acquisendo Napster, abbiamo conquistato il brand più potente nel panorama della musica online e, adesso, con l’acquisizione di PressPlay, abbiamo a disposizione l’infrastruttura tecnologica più completa, legale e scalabile da utilizzare come piattaforma per il rilancio di Napster. Dopo aver aggiunto nuove caratteristiche, potenziato le funzionalità e perfezionato l’uso, lanceremo un nuovo servizio per offrire agli utenti un’esperienza irresistibile che si baserà sulle qualità del brand di Napster”. Secondo l’accordo, Roxio ha acquisito sostanzialmente tutti gli interessi di Pressplay, la joint venture di Universal Music Group (UMG) e di Sony Music Entertainment (SME). Roxio ha acquistato la maggioranza per 12,5 milioni di dollari cash e circa 3,9 milioni di titoli delle sue azioni di borsa ordinarie. In base al prezzo di chiusura (16 maggio 2003) Roxio ha acquistato Pressplay al costo di 39,5 milioni di dollari circa, escludendo i costi di transazione stimati intorno ad un milione di dollari. Inoltre, SME e UMG hanno ciascuna il diritto di guadagnare sino a 6, 25 milioni di dollari sugli utili degli incassi positivi del nuovo servizio di Napster. L’accordo prevede inoltre che un rappresentante di UMG e di SME entrino nel Consiglio di Amministrazione di Roxio. Il Presidente di Pressplay, Mike Bebel, riporterà direttamente a Chris Gorog; mentre non ci saranno cambiamenti per il senior management team di Pressplay e per gli uffici di Los Angeles e New York. “La musica online è assolutamente in sinergia con il nostro core business legato alla registrazione di CD/DVD e ai software di digital media e sarà di grande interesse per i nostri oltre 100 milioni di utenti di tutto il mondo. Il settore della musica legale online ultimamente sta vivendo cambiamenti molto significativi per i consumatori dovuti sia ad una sempre maggiore disponibilità di contenuti sia alla crescente flessibilità. Crediamo che questi cambiamenti forniranno l’ambiente ideale per un’esperienza positiva da parte dei consumatori che accelererà la crescita di questa industria” – ha concluso Gorog. Zach Horowitz, Presidente e COO di Universal Music Group ha dichiarato: “La potenzialità del mercato della musica legale online inizia ora ad essere visibile. Pressplay è stato un pioniere in questo settore e si è già affermato come un player di primo piano. La combinazione di Pressplay, Napster e Roxio posiziona in modo unico e senza precedenti le basi del servizio del futuro. Siamo contenti di poter continuare ad essere parte di questo futuro diventando azionisti di riferimento in Roxio e di continuare a lavorare con Chris Gorog e il suo team alla ricerca di nuovi modi per rendere la musica online un’esperienza speciale e irresistibile”. Robert Bowlin, Executive Vice Presidente di Sony Music Enternainment ha dichiarato: “Quando abbiamo lanciato Pressplay nel 2001, una dei suoi caratteri distintivi, cioè la masterizzazione dei CD, era possibile grazie alla collaborazione con Roxio. Siamo convinti che la combinazione della forte expertise nel settore del software di Roxio e del suo brand Napster con i programmi unici e la disponibilità di contenuti di Pressplay daranno vita ad un impareggiabile servizio per tutti i fan della musica”. “Siamo molto contenti di entrare a far parte di Roxio. Il servizio di musica online, gli sviluppi della nuova tecnologia e il brand di Napster danno vita a un’offerta che supererà la semplicità d’uso e le caratteristiche di tutti gli altri servizi legali di musica online” – ha dichiarato Mike Bebel, Presidente di Pressplay. Commentando l’immediato impatto finanziario della transazione Elliot Carpenter, Chief Financial Officer di Roxio ha dichiarato: “Abbiamo anticipato all’incirca 20 milioni di dollari per finanziare il rilancio di Napster. In una fase successiva al lancio ci aspettiamo che questo nuovo business sarà in negativo sino a quando il servizio non sarà largamente utilizzato”. Roxio fornirà maggiori dettagli sull’impatto finanziario di questa transazione in occasione della chiusura dell’anno fiscale, il 30 giugno 2003 nel corso di una conference call fissata il 21 maggio 2003.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore