Rsa calcola le frodi online di ottobre

CyberwarSicurezza

Il rapporto analizza il trend degli attacchi realizzati nell’ultimo mese
grazie all’RSA Anti-Fraud Command Center

In linea con il mese precedente, la percentuale di istituzioni USA prese di mira da attacchi di phishing si assesta di poco sopra al 75% del totale, con istituzioni Europee che si confermano intorno al 20%, mentre il resto del mondo incide per un valore pari a circa il 5%. Il numero dei brand presi di mira nel mese di Ottobre, secondo Rsa, rimane piuttosto costante mese di mese in mese, registrando tuttavia un numero significativamente più alto di aziende prese di mira rispetto a inizio anno. I criminali informatici continuano a rimanere focalizzati sui loro target attuali ? un ampio mix di piccolo e grandi istituzioni ? sebbene ci si aspetti una possibile futura diversificazione dei loro attacchi una volta che misure di sicurezza e soluzioni di autenticazione forte verranno adottate da diverse istituzioni. Mentre la percentuale di cooperative di credito è leggermente diminuita in Ottobre rispetto al mese precedente (42% contro il 50% registrato in Settembre), il valore continua ad assestarsi sopra il 40% degli istituti finanziari presi di mira. Viceversa, la percentuale di banche regionali prese di mira è cresciuta drammaticamente passando da un 35% registrato nel mese di Settembre al 49% di attacchi in Ottobre. Molte cooperative di credito e banche regionali continuano ad essere nel mirino dei criminali informatici meno di 5 volte al mese e i cosiddetti ?phisher ? utilizzano liste per lo spam sempre più raffinate. La percentuale di attacchi phishing ospitati in USA si mantiene al di sopra del 60%, dopo aver raggiunto una punta massima del 63% in settembre.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore