Rubate le mail di Swissonline

Network

Hacker sono penetrati nel mail server dellisp svizzero per prendere il controllo di 250.000 mail

Hacker svizzeri sono riusciti a penetrare nel mail server della SwissOnline, terzo Internet Provider del paese, copiando 250.000 password di indirizzi email, compresi quelli delle ambasciate di Francia, Svezia e Israele. Mina Dello Buono, portavoce di Swissonline, ha confermato il buco nella sicurezza che per primo è stato riportato dal quotidiano SonntagsZeitung che ha raccontato di aver ricevuto un cd-rom contenente 185.000 account e 250.000 indirizzi email di Swissonline. Il mittente sarebbe un giovane svizzero che si è descritto come personaggio noto nellambito hacker svizzero. Gli hacker potrebbero aver avuto accesso agli account del provider per mesi, potendo così leggere, cancellare o modificare i messaggi di posta elettronica in transito. Dello Buono ha poi dichiarato di aver ricevuto la segnalazione del giornale il sabato mattina e che in serata i tecnici avevano già provveduto a riparare la falla. In ogni caso lisp prenderà la precauzione di mettere down il server per tutta la serata di giovedì, in modo da permettere ai tecnici di reinstallare e riconfigurare completamente la macchina. La portavoce, ha anche colto loccasione per criticare larticolo apparso sul giornale dove si sosteneva che i mail server dellisp sono notoriamente insicuri e che lattacco potrebbe essere opera anche di hacker dilettanti Siamo sicuri che non si tratta di un attacco da amatori? Sono stati dei professionisti; non è facile entrare nei nostri sistemi è stato il commento della Dello Buono.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore