Rupert Murdoch lancerà un giornale solo per iPad, ma le Apps cannibalizzano la stampa

AziendeDispositivi mobiliMarketingMercati e FinanzaMobilityWorkspace
Il New York Times vuole un Ceo esperto di Internet

La stampa nel passaggio dalla carta alle Web Apps: il digitale cannibalizza il cartaceo? Intanto si registrano i primi segnali di rallentamento di iPad e tablet. Fusione fra il sito Daily Beast e lo storico Newsweek

La guerra dei Murdoch sul fronte iPad? No di certo. Però mentre Rupert Murdoch difende iPad e progetta il debutto del The Daily (a Natale), un giornale solo digitale (senza versione cartacea) solo per iPad, suo figlio James Murdoch esprime maggiore prudenza nel passaggio dalla carta all’edicola digitale.

James Murdoch, a capo delle operazioni News Corp in Europa ed Asia, a pochi giorni dal debutto del Wall Street Journal sul Samsung Galaxy Tab con Android,  osserva che le vendite di Apps su iPad stanno cannibalizzando le vendite del cartaceo.

Già l’impatto del PayWall sul Times Online è stato (come minimo) controverso, in quanto il Times Online ha perso il 90% dei suoi lettori online e ora ha 105.000 lettori a pagamento. James Murdoch considera una buona opportunità quella di vendere le apps dei giornali attraverso Apple iTunes (anche se Apple tiene per sé il 30% dei proventi della vendita dei giornali digitali), ma al contempo non può far a meno di vedere l‘approccio cannibalistico delle Apps sulla stampa cartacea, bem superiore a quello del sito Web.

Intanto arriva la notizia della fusione fra sito Daily Beast e lo storico magazine Newsweek: direttore della nuova pubblicazione Tina Brown, tra i fondatori del Beast. L’online vince sulla carta.

Nel frattempo Bloomberg sottolinea forse il primo segnale di rallentamento di iPad: Apple ha venduto 7.5 milioni di iPad a fine settembre ma secondo Rodman & Renshaw LLC difficilmente raggiungerà i 6 milioni di pezzi stimati nel quarto trimestre. Secondo gli analisti anche Samsung sta tagliando del 50% la produzione del Galaxy Tab, perché la febbre da tablet si sta affievolendo, o forse in tanti stanno aspettando le novità di inizio 2011 (l’arrivo del Blackberry PlayBook sotto i 500 dollari). Hp invece parla di domanda straordinaria (letteralmente: “extraordinary demand“) per il tablet Windows 7 per il business: il tablet Hp 500 aveva pianificato 5 mila unità, ma ha ricevuto ordine per 9 mila unità. Invece Engadget riporta che PC World ha smesso di vendere il Toshiba Folio 100. Il mondo IT dunque si interroga di nuova sulla “voglia di tablet”.

Hp Slate 500 con Windows 7 è molto richiesto
Hp Slate 500 con Windows 7 è molto richiesto
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore