Salasso iPhone, un anno dopo

Workspace

Il secondo capitolo del debutto del nuovo iPhone 3GS dimostra che ancora una volta l’Italia è in prima fila nel caro-tariffe

Gli operatori di telefonia mobile danno la colpa a Apple che non concederebbe margini superiori al 10%. Gli utenti finali guardano con sospetto agli operatori protagonisti dell’esclusiva, e ancora una volta c’è chi imputa il caro-iPhone all’assenza di 3 Italia nella competizione.

Rimane il fatto che, a quasi un anno di distanxa dal primo iPhone 3G, oggi esce l’i Phone 3GS e sembra il secondo capitolo di un inflazionato salasso iPhone: è stato calcolato che, con la tariffa massima (voce e Internet) di un abbonamento biennale, alcuni utenti pagheranno l’iPhone 3GS 4.389 euro (con Tim ) oppure 3.969 euro (con Vodafone , ma con un terzo di traffico Internet e meno della metà di ore di telefonate incluse).

Se poi, guardiamo ai prezzi dell’iPhone con le prepagate (senza contratto biennale), sono listini da infarto: . costerà dai 619 euro (versione con 16 GB) ai 719 euro (con 32 GB) come tre netbook o due desktop o un buon notebook. E pensare che a settembre dovrebbe arrivare in Europa il Palm Pre a circa 200 euro, forse è proprio il caso di parlare di salasso iPhone.

Di’ la tua in Blog Cafè: iPhone, ma che prezzo folle hai?

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore