Samsung e LG, trimestrali in forte crescita

Stampanti e perifericheWorkspace

I due colossi asiatici chiudono il secondo trimestre con utili in forte
crescita, spinte in particolare dalle vendite di schermi piatti ecellulari.

Solo qualche giorno fa Samsung, in occasione dell’annuncio della joint venture con Sony per la produzione di schermi Lcd in Corea del Sud, aveva dichiarato che entro il 2004 si sarebbe verificato un abbassamento dei prezzi degli schermi a cristalli liquidi. Nell’ordine del 20% per quelli da 17 e 19 pollici e del 10% per quelli da 17 pollici. Questo calo sarebbe causato dalla eccessiva presenza di scorte nei magazzini. Una previsione poco ottimistica che ha provocato qualche sussulto nell’ambiente, ma che viene oggi confortata dalle trimestrali dei maggiori produttori, in forte rialzo rispetto all’anno passato. Per Samsung il periodo ha registrato utili pressoché triplicati, trainati sia dalle vendite di schermi piatti, che dalle vendite di processori e di telefoni cellulari. L’utile netto ha superato i 3.100 miliardi di won, equivalenti a 2.7 miliardi di dollari, con un fatturato in crescita del 52%. Altrettanto positivo il trimestre per LG Elecronics, diretto rivale di Samsung, che chiude il periodo con un utile di 494.4 miliardi di won, contro i circa 267 miliardi del corrispondente trimestre 2003. Anche in questo caso, a trainare la crescita sono state le vendite di schermi Lcd e di cellulari. Gli analisti ritengono che nel prossimo trimestre, a causa dell’eccedenza delle scorte di schermi piatti, sia Samsung che LG, potrebbero registrare una contrazione degli utili. A contribuire al calo anche la forte competizione sui prezzi per quanto riguarda i cellulari. Samsung, ottimista, ritiene che già dall’autunno ci potrebbe essere una ripresa dei prezzi, almeno nell’ambito degli schermi Lcd.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore