Samsung, ecco come sarà il televisore degli italiani

AccessoriWorkspace

Paolo Sandri scommette sull’ecosistema Full-HD e sui TV a grande schermo

“Agli italiani piacciono i televisori grandi e full-HD”. E’ questa la convinzione di Paolo Sandri, Vice President Samsung Electronics Italia Divisione Audio/Video e fotocamere, che in occasione del RoadShow che porterà i prodotti della sua divisione nelle più importanti città d’Italia, riporta i risultati finanziari dell’anno appena concluso e delinea le strategie per il 2008.

Il mercato dei televisori è in piena evoluzione: se nel 2006 gli apparecchi

Full-HD rappresentavano solo lo 0,5% del venduto e nel 2007 il 4,6, per il 2008 la previsione di crescita è addirittura del 20,5%.

Gli LCD, invece, pur essendo in crescita in unità anche se in quantità modeste (3.600.000 è la stima per il 2008, contro 3.050.000 nel 2007), subiranno un calo in valore nel corso dell’anno. Stesso discorso per il mercato dei televisori al plasma che cresce per unità vendute (stima di 248mila pezzi nel 2008 contro 201mila nel 2006 e 232 mila nel 2007), ma sarà in lieve flessione in termini di fatturato.

Il 2008 anche per Samsung è invece l’anno del Blu-ray che, uscito vittorioso dal confronto con il defunto HD-DVD, crescerà dell’850% in unità e del 550% a valore. Rallenta la crescita del fatturato complessivo audio/video, ma meno del mercato: Samsung cresce, anno su anno, del 17,5% – mentre il comparto si ferma al 2% – con una quota di mercato del 21,1%.

La strategia della divisione audio video e fotocamere di Samsung in Italia è chiara. Solo con il Blu-ray si può godere appieno dell’alta definizione e per spingere all’acquisto dei Full-HD è necessario proporre un intero “sistema” di prodotti: televisori, ma anche lettori Blu-ray (Blu-ray BD-P1500), impianti home-theater, videocamere (HMX20C) e fotocamere. “Sono convinto – precisa Sandri – che agli italiani piaceranno sempre di più i televisori con lo schermo grande. Nel Novembre 2006 i plasma da 50 pollici venduti in Italia sono stati appena 80, ma nel Novembre del 2007 erano già 800 e per il 2008 il 60% degli schermi avrà una diagonale superiore ai canonici 32 pollici”

La gamma TV di Samsung godrà di una denominazione semplificata (serie 4, serie 5, serie 6 etc.), che abbina ai numeri più alti migliori specifiche tecniche, per aiutare gli utenti ad individuare velocemente il modello più adatto alle proprie esigenze.

Per quanto riguarda le finiture estetiche, dalla serie 6 in su è previsto l’utilizzo di Crystal Design, una tecnologia che consente di miscelare i pigmenti colore per creare un effetto cromatico unico. Più di sostanza l’adozione di Super Clear Panel 2 per ridurre i riflessi della luce ambientale aumentando il contrasto delle immagini.

A Settembre arriveranno anche i nuovi televisori, che prevedono la possibilità di collegarsi al Web per ricevere direttamente sul televisore notizie e i servizi tramite i feed RSS.

E per il futuro? Samsung lavora sui monitor OLED, ma propone già televisori al plasma 3D (Samsung PS50A476) per videogiocare collegando il TV al PC e (prossimamente) anche all’Xbox.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore