Brevetti, Samsung porta Apple davanti alla Corte Suprema

Autorità e normativeGiustizia
Samsung porta Apple davanti alla Corte Suprema
6 1 Non ci sono commenti

Samsung si appella alla Corte Suprema nella disputa giudiziaria che la contrappone a Apple

Samsung non vuole pagare a Apple i 399 milioni di dollari per violazione di brevetti sul design. Il vendor sud-coreano, il primo condannato per questioni di design in 120 anni di Storia, si appella alla Corte Suprema nella disputa giudiziaria sui brevetti che la contrappone a Apple.

Samsung porta Apple davanti alla Corte Suprema
Samsung porta Apple davanti alla Corte Suprema

Nel complesso, a Samsung è stata comminata una multa pari a 548,2 milioni di dollari di danni, per aver violato brevetti della concorrente californiana e per aver copiato il design del look dei primi Apple iPhone. Ma il numero uno del mercato smartphone ritiene che la violazione di design sia stata un’accusa pretestuosa, visto che in 120 anni di Storia non era mai successo e Samsung non vuole costituire un precedente.

La guerra dei brevetti fra Apple e Samsung si trascina da anni (dall’aprile 2011) e ha accompagnato la guerra per la supremazia del mercato smartphone. Ora la Corte Suprema dovrà decidere se accettare il caso o respingerlo.

I brevetti del Design si riferiscono al look, all’aspetto ornamentale e non certo alle funzionalità. I brevetti in questione riguardano gli angoli arrotondati, la lunetta e le icone. Ma in un contenzioso di brevetti, le ultime volte in cui si è parlato di design, è stato nel 1870 a proposito di impugnature di cucchiai e vent’anni dopo in merito a tappeti. Ma se il design è essenziale in cucchiaio, dove la forma è sostanza, diversa è la situazione in uno smartphone, dove le funzionalità sono più importanti del design.

Apple ritiene che il design sia parte del suo successo, ma Samsung vuole andare alla Corte Suprema perché la sentenza non è in sintonia con l’attualità.

A sostenere Samsung sono Google, Facebook ed Hp, che ritengono si stia dando troppo risalto al design. Il caso verrà accolto o respinto a inizio anno; in caso di semaforo verde richiederà nove mesi di tempo di discussione a partire da ottobre.

Samsung e Apple hanno già deposto l’ascia di guerra in tutti gli altri tribunali a livello mondiale. Ma negli USA Samsung vuole andare fino in fondo, prima di chiudere la disputa.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore