Samsung richiama tutti i Galaxy Note 7 esplosivi

MobilitySmartphone
I profitti fanno tirare a Samsung un sospiro di sollievo
0 0 Non ci sono commenti

Dal 19 al 24 agosto i casi segnalati sarebbero stati 5, avvenuti sia in Corea che all’estero: le esplosioni sono avvenute durante la ricarica del dispositivo. E dopo la sospensione della commercializzazione, Samsung conferma la campagna di richiamo dei Galaxy Note 7

Samsung sembra in procinto di richiamare i Galaxy Note 7 con le batterie difettose, a rischio incendio. Lo riportano Reuters e Yonhap. In seguito ad alcune esplosioni in fase di ricarica, l’azienda sud-coreana effettuerà le proprie indagini sugli smartphone con i big-screen.
Dal 19 al 24 agosto i casi segnalati sarebbero stati 5, avvenuti sia in Corea che all’estero: le esplosioni sono avvenute durante la ricarica del dispositivo. E ciò ha provocato la sospensione della commercializzazione.

Samsung vuole richiamare i Galaxy Note 7 esplosivi
Samsung vuole richiamare i Galaxy Note 7 esplosivi

La notizia è negativa per Samsung, anche perché il 7 settembre Apple presenterà i nuovi iPhone 7. E i ritardi sulle consegne Galaxy Note 7, per non parlare dell’eventuale campagna di richiamo, potrebbero aiutare le vendite della rivale.

Sebbene siano ancora in corso gli accertamenti, è probabile che il difetto possa concernere il trasformatore o il cavo del carica batterie.

Galaxy Note 7 è il nuovo phablet di classe enterprise, dotto di scanner dell’iride, per sbloccare lo smartphone con gli occhi. Forse è questa la caratteristica più innovativa, anche perché anticipa Apple che ancora non ha azzardato l’adozione sui suoi iPhone.
La batteria ha una capacità maggiore rispetto a Note 5 (da 3,500 mAh contro i 3,000 mAh), è possibile la ricarica senza fili, ed è disponibile una custodia/batteria supplementare a sua volta impermeabile, che non ha bisogno di altro per funzionare se non rimanere in contatto con il dorso di Note 7.

La divisione mobile detiene il 54% dei profitti di Samsung Electronics. Secondo gli analisti di Hyundai Securities, le vendite potrebbero toccare i 12 milioni di unità nell’ultimo quadrimestre dell’anno.

Apprezziamo la forte domanda e la risposta positiva che i consumatori di tutto il mondo hanno rivolto al Galaxy Note 7. Siccome i risultati di preordine hanno superato le nostre stime, le date di rilascio in alcuni mercati potrebbero subire modifiche” ha dichiarato Samsung in una nota a CNBC.

UPDATE: L’azienda coreana ha scelto la via della prudenza. Samsung conferma: richiama tutti i Galaxy Note 7 esplosivi. Dei 35 esemplari di Note 7 esplosi durante la ricarica della batteria, il problema pare che riguardi 24 terminali per milione di unità vendute, pari allo 0,1% di quelli già consegnati.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore