Samsung, rallenta il mercato smartphone

AziendeMarketingMercati e FinanzaMobilityWorkspace
Samsung Galaxy S5
1 0 1 commento

Rallenta il mercato smartphone: secondo IDC, la cresita passerà dal 39.2% del 2013 al 19.3% del 2014. Ma Samsung deve abbassare i prezzi del mid-range e puntare sulle novità del terzo trimestre, a partire da Galaxy Note 4

Samsung ha registrato un trimestre più debole del previsto, tanto da annunciare un declino del 24% nei profitti a causa del rallentamento del mercato smartphone. Il secondo trimestre si preannuncia il terzo trimestre consecutivo in flessione per la casa sud-coreana. Nel trimestre chiuso lo scorso 30 giugno, Samsung prevede utili per 7.12 miliardi di dollari, in calo del 24.5%; inoltre si aspetta un declino del 9.4% nel fatturato.

Nel terzo trimestre Samsung prevede condizioni migliori. Tuttavia la concorrenza cresce, s’intensifica la guerra dei prezzi nella fascia più economica e crescerà l’attesa per Apple iPhone 6.

Secondo Reuters, il secondo trimestre potrebbe passare alla storia come il peggior risultato in due anni e mette in fibrillazione la strategia di Samsung contro gli smartphone a basso costo in Cina, un Paese dove invece Xiaomi ha quadruplicato le vendite: in sei mesi ha venduto 26 milioni di smartphone, contro i 18.7 milioni dell’intero 2013. Il vendor di smartphone nato quattro anni fa ha registrato 5.3 miliardi di dollari di fatturato e punta a vendere 100 milioni di pezzi nel 2015, espandendosi in dieci mercati fuori dalla Cina fra cui India, Brasile e Russia. La valutazione di Xiaomi è salita a 10 miliardi di dollari nell’ultimo giro di fundraising. Secondo Canalys, Xiaomi è il terzo vendor di smartphone in Cina (nel primo trimestre).

IBK Securities ritiene che Samsung debba rivedere la sua strategia smartphone: i prezzi degli smartphone sono eccessivamente alti visto che ormai Huawei, Lenovo e gli altri vendor cinesi offrono alternative apprezzabili a costi abbordabili. Sul mid-range Samsung deve abbassare i prezzi per non perdere lo scettro.

Inoltre il mercato smartphone è maturo: IDC intravede da tempo segni di rallentamento. Il mercato smartphone, che nel 2013 correva in crescita del 39.2%, nel 2014 rallenterà al 19.3%. Inoltre, lo scontrino medio scenderà.

Samsung confida nella nuova gamma di prodotti in arrivo nel terzo trimestre: Galaxy Note 4 sarà a scaffale a settembre. Del nuovo Note, si dice che avrà lo stesso design e colori del Galaxy S5. L’ibrido a metà tra smartphone e tablet, potrebbe uscire in due versioni: una con processore quad-core Snapdragon 805 da 2,5 GHz (GPU Adreno 420, 3 GB di RAM e 32 di memoria interna) , l’altra con Exynot con octa-core (GPU ARM Mali-T760 e 3 GB di RAM). Una versione con  display piatto e l’altro curvo, ma entrambi sarebbero LTE. Lo schermo è previsto da 5,7 pollici con risoluzione di 2560 x 1440 pixel e una fotocamera da 16 Megapixel. Galaxy Note 4 sarà svelato all’IFA di Berlino.

Samsung Galaxy S5
Samsung Galaxy S5

Nel frattempo il Vietnam ha concesso i permessi per la costruzione di un nuovo stabilimento da 1 miliardo di dollari: si tratta del terzo stabilimento in Vietnam in cinque anni. Nella nuova fabbrica vietnamita Samsung produrrà schermi per smartphone e tablet, per un ammontare di 42 milioni di unità: l’azienda sud-coreana darà lavoro a 8000 dipendenti e assicurerà un guadagno di 1,5 miliardi per 2015.

Il titolo di Samsung ha perso il 10% da giugno. Secondo Strategy Analytics, il market share del vendor sud-coreano è sceso dal 32 al 31 per cento nel mercato globale smartphone, il primo declino dal quarto trimestre 2009 (Apple è scesa dal 17 al 15 per cento). Il duopolio Samsung- Apple è al tramonto: il combinato è sceso dal 50% al 47%, mentre avanzano di gran lena Huawei e Lenovo.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore