Samsung svela Artik, il chip per IoT

Internet of EverythingNetwork
Accordo IoT fra Samsung e Darktrace
1 0 Non ci sono commenti

Samsung Artik è destinato dai semplici tracciatori ai droni fino agli hub smart-home. Sia i chips che SmartThings Open Cloud sono già disponibili per i dispositivi IoT

Samsung ha presentato Artik, il processore per Internet of Things (IoT). Al Moscone Center di San Francisco, Young Sohn, presidente di Samsung Electronics, ha affermato che il prodotto, che combina hardware e software, è un sistema  completo per realizzare device che si connettono a Internet.

Samsung svela Artik, il chip per IoT
Samsung svela Artik, il chip per IoT

Con la nuova famiglia di chip per Internet delle Cose, Samsung va in diretta competizione con Intel, Qualcomm e gli altri vendor di Internet of everything.

Esistono tre versioni di Artik: Artik 1, Artik 5 ed Artik 10, dove ogni numero crescente indica un chip con processing più veloce e capacità più complesse. I prezzi dei processori spaziano da meno di 10 a meno di 100 dollari. Sohn ha spiegato che Samsung Artik è destinato dai semplici tracciatori ai droni fino agli hub smart-home. Sia i chips che SmartThings Open Cloud sono già disponibili per i dispositivi IoT.

Samsung ha acquisito la startup SmartThings a fine agosto. Dal 2017, il 90% dei dispositivi Samsung sarà connesso al Web.La tecnologia SmartThings aiuta gli utenti consumer a controllare i loro applicativi da smartphone, smartwatch ed altri device, e viene vista da Samsung come una chiave di volta per la smart-home e Internet of Things.

Al CeBIT 2015 Samsung ha svelato le potenzialità dell’ecosistema IoT per le imprese, la nuova piattaforma enterprise ottimizzata per i mercati del retail, dell’education, dell’hospitality, dei trasporti e del finance. Samsung unifica e ottimizza tutte le soluzioni di business, tra cui Samsung Knox una piattaforma per la gestione della sicurezza e della mobilità aziendale, Smart Signage, le soluzioni printing e altri strumenti per i mercati verticali, nell’unica piattaforma Samsung Business, in grado di offrire sicurezza a livello enterprise, servizi sicuri, dedicati a una realtà aziendale sempre più connessa.

Gartner prevede che il numero di dispositivi in Rete IoT salirà da 900 milioni del 2009 a 26 miliardi di unità dal 2020, trasformando gli oggetti, da inanimati a smart, in grado di comunicare gli uni con gli altri. IDC stima che il mercato IoT raggiungerà quota 3.04 trilioni di dollari fra cinque anni.

Conoscete Internet delle Cose? Misuratevi con un Quiz!

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore