Samsung, tutti gli sforzi per fare ecosistema

Mobility
Bixby su Galaxy S8

Bixby, Samsung Pay, Pass, Upday, alla proposta dei device Samsung Galaxy il vendor coreano affianca una serie di servizi per tenere vicino a sé i clienti e i suoi dati. La partita degli ecosistemi e dell’Intelligenza artificiale (dove Samsung è in ritardo)

La settimana degli annunci di Apple (iPhone 8, iPhone 8 Plus, Apple Watch Series 3 e Apple TV 4K) è stata anche quella della disponibilità in Italia del nuovo top di gamma tra i phablet, e cioè il Galaxy Note8.

Samsung è alla ricerca del riscatto su questo specifico modello, dopo la debacle per il problema delle batterie su quello precedente, ma allo stesso tempo ha bisogno di accelerare sull’engagement effettivo del cliente, oltre la semplice conoscenza e scelta del brand.

In primavera con Galaxy S8 e S8+ è stata promesso anche l’arrivo dell’esperienza Bixby (l’assistente personale in grado di imparare dalle nostre esigenze) che ancora oggi non è disponibile come servizio in italia, quando si parla delle funzionalità legate all’interazione vocale e quindi Bixby Voice.

Questo servizio resta disponibile solo in Inglese, permetterà anche in italiano di elaborare comandi complessi per aiutare nel completamento di una serie di attività con lo smartphone, e sarà in grado di eseguire anche sequenze di azioni, personalizzabili. Bixby inoltre prevede i servizi Bixby Vision e Bixby Home. Vision è la proposta nell’ambito della “realtà aumentata”.

Bixby - In Italia non è ancora possibile l'interazione vocale con l'assistente digitale basato sull'AI di Samsung
Bixby – In Italia non è ancora possibile l’interazione vocale con l’assistente digitale basato sull’AI di Samsung

Bixby Vision permette di avere informazioni supplementari sui luoghi visitati puntando la fotocamera, ma offre anche informazioni supplementari per esempio sui prodotti inquadrati; Bixby Home invece lavora come collettore e serve per accedere a tutte le informazioni salienti come gli appuntamenti, il meteo, email, ma anche alle applicazioni la cui attivazione più immediata è sempre comoda (la app per ascoltare musica).

Anche Samsung Pay attende di sbarcare in Italia. Si basa su Samsung Knox (che ha esordito nel 2014) con i dati in un’area riservata di memoria cifrata e in grado di controllare i sistemi di riconoscimento tramite riscontri biometrici basati sull’impronta digitale e sull’iride. L’utente deve registrare su Samsung Pay le proprie carte di pagamento, si autentica nel momento di utilizzarle, avvicinando lo smartphone al POS.

Le carte si registrano su Samsung Pay semplicemente tramite scansione OCR, fatto salvo il processo di registrazione con la propria banca, ma tutto sempre rimanendo all’interno dell’applicazione sullo smartphone. Samsung Pay funziona tramite NFC, ma anche con i POS di vecchia generazione sfruttando la tecnologia MST (Magnetic Secure Transmission).

Samsung Pass invece è la possibilità offerta per accedere in modo sicuro ai siti web e alle app, attraverso l’autenticazione biometrica possibile secondo la tecnologia del device. In questo modo non sarà più necessario l’inserimento di User ID e Password per autenticarsi sui siti e sfruttarne i servizi. Il sistema unisce i vantaggi dell’autenticazione tramite dati biometrici con la verifica dell’identità tramite la tecnologia FIDO (Fast Identity Online).

E arriviamo invece a un servizio già presente anche in Italia, quello delle news sugli argomenti preferiti. Samsung Upday: una volta indicate le proprie preferenze il servizio cerca tra le fonti affidabili selezionate news sui temi scelti e propone le news con una selezione tra le più importanti, Top News, dietro le quali lavora un team editoriale che propone inoltre approfondimenti e contenuti originali. Samsung per questo servizio lavora in partnership con l’editore tedesco Axel Springer.