Samsung vs LG

Mobility

Accusa di plagio tra i due colossi asiatici della telefonia

In gennaio il New York Times, in una sua recensione, affermò che il Samsung ‘the Blade’ era un’imitazione, nemmeno tanto camuffata, del Motorola RAZR. A distanza di un semestre la storia si ripete. Samsung questa volta è accusata palesemente da LG di aver prodotto un terminale clonando direttamente il KG800 noto anche come “Chocolate”. La denuncia viene direttamente dal portavoce di LG, Cho Choong-kwon, che dalle colonne del Korean Times ha dichiarato: “Pensiamo che il Samsung E-900 sia un clone del nostro Chocolate. A un primo sguardo vediamo due telefonini sottili che impiegano una tastiera sensibile al tocco e dal design quasi identico”. Le accuse non si limitano a questo ma sconfinano nelle politiche di vendita: secondo LG, Samsung vende l’E-900 sul mercato coreano a più di 600 dollari, circa 200 dollari più del Chocolate, ma in Europa però il terminale sarebbe venduto sotto costo, e cioè a 20 euro meno del Chocolate. Samsung ovviamente si è difesa dichiarando in una nota ufficiale che la tastiera sensibile al tocco è stata adottata da Saumsung già lo scorso anno, che il prezzo in Europa è frutto di una politica commerciale tesa alla salvaguardia dei costi e che, in ogni caso, le affermazioni di LG sono infondate. Che storia! Chi sarà la prossima compagnia accusata di plagio? Nokia? Benq-Siemens? Sony Ericsson? Vedremo…

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore