Samsung vuole potenziare Galaxy S7 Edge e ChromeBook Pro con pennino

ChromebookWorkspace
Samsung vuole potenziare Galaxy S7 Edge e ChromeBook Pro
1 0 Non ci sono commenti

Il vendor sud-coreano lavora al Chromebook Pro con supporto al pennino. Intanto vuole arricchire il Galaxy S7 e S7 Edge con alcune funzionalità software mutuate dal Note 7, per conservare quote di mercato

Dopo lo stop alla produzione del Note 7, Samsung corre ai ripari. L’idea più interessante consiste nel potenziare il Galaxy S7 e S7 Edge, portando sul suo top di gamma alcune funzionalità del dispositivo cancellato. Ma il vendor sud-coreano non si ferma qui: intanto lavora a sviluppare un ChromeBook Pro, un dispositivo di fascia alta con Chrome OS che introdurrebbe il supporto al pennino.

Samsung prepara Chromebook Pro con il pennino (PEN) e novità in arrivo su Galaxy S7 Edge
Samsung prepara Chromebook Pro con il pennino (PEN) e novità in arrivo su Galaxy S7 Edge

La società d’analisi IHS Markit afferma che Samsung è abituata a lanciare due modelli di fascia alta, due volte all’anno: ma lo stop al Note 7 fa sì che il Galaxy S7 Edge sia diventato l’unico top di gamma nelle mani del primo vendor al mondo del mercato smartphone. Ma per rafforzarne le vendite vorrebbe portare sull’S7 alcune funzionalità mutuate dal Note 7.

Tuttavia il Note 7 non aveva solo funzionalità software, ma anche hardware: vantava il pennino e lo scanner dell’iride per sbloccare il device. Dunque, Samsung potrebbe arricchire il software, ma “non tutto sarà possibile“. Però è un potenziamento che potrebbe servire, in attesa di anticipare il lancio del Galaxy S8 e far dimenticare il caso del Note 7 esplosivo.

Intanto, Samsung lavora al Chromebook Pro, precedentemente noto con il nome in codice Kevin: sarà un laptop cloud da 12.3 pollici, con schermo touchscreen con risoluzione da 2460×1600 pixel e 400 nit di luminosità. Sarà il primo display su laptop con il supporto al pennino (ora chiamato PEN e non più stlo come sul Note).

Chromebook Pro, spesso 13.9mm e leggero (1.0 8kg), avrà uno chassis flessibile, in alluminio e dotato di slot per tenere PEN, ruotabile a 360 gradi, in modo da trasformare il laptop in un tablet. Le specufiche previste sono: processore hexa-core da 2 GHz con due core Cortex-A72 e quattro core Cortex-A53, affiancati da 4GB di RAM e 32GB di storage. Chrome OS permetterà di scaricare apps Android fin da subito. Il Chromebook avrà un’autonomia di 10 ore, due porte USB-C e uno slot SD card.

L’azienda stima una perdita pari a 5,5 miliardi di dollari nei profitti operativi. La Sud-Corea stessa tenme un impatto negativo sul suo PIL.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore