San: Brocade acquisisce Mcdata

CloudServer

Operazioni separate fino alla fusione. Mcdata diventa una filiale di Brocade

Sinergie di offerta e di investimenti, rilascio più veloce di nuove soluzioni, benefici per i partner Oem (da cui dipende per entrambe gran parte del fatturato) sono le motivazioni dell’annuncio di agosto dell’accordo definitivo secondo il quale Mcdata sarà acquisita da Brocade. Prima della chiusura definitiva dell’acquisizione, prevista entro il primo trimestre fiscale del 2007, Brocade e Mcdata continueranno a operare separatamente.

Sul finire di giugno Mcdata era stata colpita da una emorragia di alti dirigenti, spesso verso i suoi partner Oem e Brocade stessa, e da risultati di vendite non particolarmente soddisfacenti nell’area dei director e sul mercato europeo, che avevano portato a perdite di bilancio nel trimestre. Si stima che circa l’80% del fatturato di Mcdata derivi da solo due clienti, Emc e Ibm, mentre Hp, storico partner di Brocade, sembra non essere più disposta a servirsi da Mcdata.

Brocade, lasciatisi alla spalle i problemi di correttezza finanziaria della precedente gestione dirigenziale, sta invece puntando a una strategia fortemente Oem per i suoi switch. All’orizzonte si profila la grande rivale di entrambe, Cisco, che sta intensificando i suoi sforzi sull’area switch. Cisco è entrata nel mercato degli switch Fibre Channel meno di 4 anni fa, guadagnando costantemente terreno, specialmente nei director FC, soprattutto a spese di Mcdata.

Ma anche Brocade, cavalcando la sua tecnologia a 4 Gbps, ha messo in difficoltà Mcdata impegnata nel difficile compito di integrare i prodotti della sua politica di acquisizioni. Largamente anticipato dai rumor estivi è poi arrivato il piano di acquisizione di Brocade sulla rivale per un valore di 713 milioni di dollari e totalmente basato su uno scambio di azioni.

Spetta ora agli esperti di settore il compito di analizzare le possibili sovrapposizioni di prodotto e la possibilità di evoluzione futura di switch e director di derivazione Mcdata. Il Ceo di Brocade ha parlato di interoperabilità a breve termine con un progetto di convergenza di prodotti a lungo termine, a più di un anno da oggi. Secondo alcuni analisti la sovrapposizione tra le linee di prodotto, e ancora di più tra i clienti indirizzati, è molto forte.

La via di uscita potrebbe essere un forte sforzo di unificazione del software di gestione degli apparati per ottenere almeno quella interoperabilità che è una delle principale richieste del mercato di riferimento della nuova Brocade.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore