SAN e NAS convergono su IP

NetworkProvider e servizi Internet

La querelle senza fine tra NAS e SAN come migliore soluzione di archiviazione sembra trovare fine con i cosiddetti IP Storage Gateway che sono proposti da nomi noti come NetApp o aziende più piccole ma tecnologicamente agguerrite come Reldata

Il termine “IP Storage” viene comunemente associato ai protocolli per lo storage in rete a livello blocchi usati per la realizzazione di reti di tipo SAN basate su IP e per interconnettere reti SAN Fibre Channel su IP via iFCP. Questa definizione ristretta ignora i protocolli IP a livello di file come NFS e CIFS utilizzati comunemente nelle soluzioni di tipo NAS. Una nuova generazione di gateway di storage IP convergente, proposta da Reldata e Network Appliance, consente di fornire ai server la possibilità di utilizzare in modalità on-demand storage di tipo SAN o NAS utilizzando l’infrastruttura IP Ethernet già presente in azienda. Questi prodotti dispongono della capacità di usare funzionalità di virtualizzazione dello storage per consolidare risorse di storage già esistenti, ma eterogenee, ed estendere le funzionalità delle SAN Fibre Channel alle isole di tipo LAN che spesso già esistono nelle organizzazioni più complesse. Si realizza così un’infrastruttura di storage convergente su IP che offre alle aziende una piattaforma ottimale di gestione centralizzata dello storage, riducendo i costi dell’infrastruttura e della sua gestione. Inoltre si ottempera alle nuove esigenze derivate dalle leggi che richiedono un maggior controllo nella conservazione e nel backup dei dati. La nuova rete di storage consolidato così realizzata offre efficienza, affidabilità e facilità di gestione. L’uso dei dischi è più efficiente, poiché esiste un’unica immagine di ciascun file (oltre a quella di backup e replica dei dati). Con la centralizzazione dei dati in un unico pool di risorse il backup e le repliche sono semplificati ed è più facile conformarsi alle regole e alle norme di conservazione dei dati. I benefici finanziari e funzionali di uno storage SAN/NAS consolidato su IP possono essere pienamente raggiunti solo attraverso un approccio che prevede un gateway integrato di virtualizzazione. Tale gateway consolida i vari livelli di virtualizzazione dello storage in un’unica appliance. Essa tipicamente integra un file system, una gestione logica di volumi, vari servizi di virtualizzzazione e vari livelli di software RAID. Inoltre questi gateway supportano la replica dei dati in modo sincrono e asincrono sia a livello blocchi che di file, replica accelerata con tecnologie che fanno uso di snapshot incrementali e di codifica di tipo IPsec.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore