SanDisk nel mirino di Samsung

AziendeCloudServer

Il colosso delle memorie Flash vuole sfidare Toshiba

SanDisk sarebbe nel mirino di Samsung. Il colosso delle memorie Flash vuole sfidare Toshiba: l’acquisizione non è ancora stata siglata, ma a Samsung interessa SanDisk, per compensare la discesa dei prezzi nel mercato delle memorie Flash. Lo riporta Bloomberg .

Sandisk sarebbe valutata circa 3 miliardi di dollari. Samsung è già il primo produttore di memorie Nand Flash (quelle usate da iPhone, iPod e mini notebook come Asus EeePc). Ogni anno Samsung versa a SanDisk oltre 350 milioni di dollari in royalties, per sfruttare alcuni brevetti dell’azienda.

Recentemente Sandiskha affermato che Windows Vista non sarebbe infatti ottimizzato per le SSD che impiegano la t ecnologia delle multi level cell (MLC). Il gigante delle flash sarebbe stato obbligato a spostare al 2009 l’uscita di almeno tre nuovi prodotti. Questo perché che non avrebbero funzionato decentemente per via dei limiti imposti dell’ambiente Vista. Si tratta di nuovi dischi SSD da 128, 160 e 256GB. Secondo il fondatore e CEO di Sandisk, Eli Harari, Vista ha creato una sfida unica nel suo genere per i fabbricanti di SSD.

Vista non è ottimizzato per i dischi SSD con memoria flash e la prossima generazione di controller dovrà, per quanto possibile, riuscire a compensare i deficit del sistema operativo”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore