Sapphire Radeon X1650 Pro e X1300XT

ComponentiWorkspace

Due nuove variazioni sul tema delle Gpu entry level di Ati, fatte per giocare
senza troppe pretese o per realizzare efficaci configurazioni CrossFire con poca
spesa

Spesso una scheda grafica al top costa decisamente troppo, ma rinunciando a giocare a risoluzioni da alta definizione è sempre possibile ottenere buoni risultati e garantirsi la compatibilità con l’esosa interfaccia di Vista, il tutto spendendo circa di 100 euro. La Radeon X1300XT, per esempio, è una scheda entry level decisamente interessante e destinata a competere con la serie 7300 GT di nVidia. Basata sulla più piccola Gpu Ati, ma con architettura estesa a dodici unità pixel shader, contro le quattro della versione base, mantiene l’interfaccia con la memoria a 128 bit. Il processore lavora a 500 MHz, un valore che garantisce buoni margini per l’overclock, mentre la memoria opera a 800 MHz. Tra le caratteristiche della Gpu c’è naturalmente il supporto delle DirectX 9.0, che è valso alla scheda il logo di Windows Vista Ready garantito da Ati. Inoltre la scheda è in grado di lavorare contemporaneamente (alle basse risoluzioni) con il sistema HDR e l’antialiasing inseriti. Gli output sono tre, Dvi-i, Dsub e Tv-Out. Diversi adattatori forniti con la scheda consentono di risolvere ogni problema di collegamento, adattando il Dvi a Dsub o collegando l’uscita Tv a un ingresso composito. Inoltre la tecnologia Avivo garantisce una buona qualità dell’immagine in ogni situazione, rendendo la X1300XT adatta anche a riprodurre video ad alta definizione. In effetti la scheda, che potrà essere commercializzata anche in versione Agp 8X grazie a un chip esterno di adattamento, è HDTV ready. Con solo 30 euro in più è possibile acquistare la nuovissima Radeon X1650 Pro, che si confronta con le nVidia GeForce 7600 GS ed è basata su un’architettura molto simile a quella della X1300 XT. Anche qui i pixel shader sono dodici, ma la frequenza del processore sale a 600 MHz e quella della memoria a 1.400MHz, come testimoniato anche dalla ventola più generosa e dal dissipatore in rame. In pratica questa scheda offre meno spazio al fai-da-te, ma garantisce da subito buone prestazioni. Le connessioni comprendono un doppio Dvi Dual link che possono pilotare schermi con risoluzione fino a 2.560×1.600 pixel più la stessa uscita Tv della X1300XT con adattatore per il composito. Anche in questo caso la scheda è ?Vista ready?. Entrambe le Sapphire sono fornite con una dotazione software che comprende CyberLink PowerDVD 6 e dispongono di 256 Mbyte di memoria Gddr3.

Votazione Radeon X1300XT: 88 Votazione Radeon X1650 Pro: 84

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore