Sapphire Technologies Radeon X1900 GT

ComponentiWorkspace

Una scheda potente e versatile con un prezzo competitivo, pensata per
configurazioni da gioco

La nuova Gpu della serie Radeon, assieme alla ?sorella minore? X1800 GTO

è proposta da Ati come soluzione con il miglior rapporto prezzo/prestazioni, per il videogiocatore appassionato. X1900 GT permette infatti di giocare con ottime velocità di esecuzione e di fruire di filmati e film in Dvd con la massima qualità, grazie alla tecnologia Avivo. I gamer evoluti apprezzeranno la notevole capacità di elaborazione, dovuta alla presenza di ben 36 processori Pixel Shader e agli otto motori Vertex Shader. La Gpu è stata portata alla frequenza di 575 MHz, mentre i 256 Mbyte di memoria integrata sono di tipo Sdram Gddr3 e lavorano a 1.200 MHz. Il chip adottato è l’R580, con un processo costruttivo a 90 nm, in grado di offrire il supporto per le librerie OpenGL e DirectX 9 con Shader Model 3.0. Per le dimensioni e l’aspetto della scheda, il modello in prova sfrutta un layout molto simile ai modelli esistenti della serie X1900 e X1800, sia per le dimensioni, che per la disposizione dei componenti. In questo caso tuttavia, il sistema di raffreddamento a singolo slot risulta appena sufficiente a smaltire il calore prodotto dalla Gpu e dalle memorie, che operano con frequenze di clock particolarmente elevate. L’esecuzione continua di test e videogiochi mette sotto pesante stress tutta la scheda, che raggiunge facilmente i 65 – 70°C in un cabinet chiuso e provvisto di ventole per lo smaltimento del calore. Il corpo lamellare in rame, racchiuso dal convogliatore, risulta impossibile da toccare dopo poco più di 30 minuti di lavoro. Questo sconsiglia dunque l’utilizzo di questa scheda in cabinet molto piccoli o poco raffreddati. Nonostante questo però, non abbiamo riscontrato blocchi di sistema o difetti grafici, mentre la ventola tachimetrica, pur lavorando al massimo regime di giri non si è dimostrata eccessivamente rumorosa. Le prove si sono svolte con il consueto Pc di riferimento e i driver che abbiamo utilizzato sono i Catalyst 6.4. I valori riscontrati nelle diverse suite di test e nei più diffusi engine per videogiochi (Doom3, FarCry) mostrano un’elevata velocità di calcolo. Anche abilitando molti effetti simultaneamente, come ad esempio Antialias a pieno schermo e filtraggio anisotropico, l’esecuzione risulta continua e priva di scatti. Solo in rari casi è possibile notare rallentamenti degni di nota, come per esempio con il videogame F.E.A.R., che fa uso di shader di ultima generazione e soft shadows, per ricreare in modo più fedele possibile gli ambienti 3d. Solo utilizzando questo gioco quasi al massimo possibile (1.600×1.200 pixel, Antialias 4x e Anisotropico 8x) abbiamo rilevato velocità inferiori a quelle richieste per giocare fluidamente. Ma si tratta pur sempre di una condizione limite, mentre nella maggior parte dei test, le capacità di elaborazione di Radeon X1900 GT si sono sempre dimostrate più che sufficienti per giocare bene.

Votazione: 90

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore