Sawiris annuncia il nuovo corso di Wind

Workspace

Viene confermato l’Ad di Wind e sono scongiurati licenziamenti di massa. In arrivo forti investimenti

Saranno 4 i miliardi di euro investiti in Wind, in tutti i settori: mobile, fisso e Internet. Naguib Sawiris, nuovo presidente di Wind, dopo il trasferimento del controllo societario dall’Enel , ha presentato la sua nuova Wind, ancorata in Italia, dove rimarrà anche il quartier generale dell’azienda. Inoltre, ha smentito le voci di dimissioni dell’attuale amministratore delegato Tommaso Pompei, che resta quindi al suo posto. Rassicurazioni importanti arrivano anche ai sindacati: infatt i non ci saranno licenziamenti di massa. L’acquisizione di Wind rappresenta uno dei più significativi investimenti stranieri in Italia. L’azienda prevede di investire oltre 4 miliardi di euro nei prossimi anni, nella banda larga sia fissa che mobile. Wind “effettuerà interventi mirati per allineare la struttura dei costi alle esigenze strategiche della sua attività. Per migliorare i margini operativi, l’azienda si propone di aumentare l’efficienza, ridurre i costi, consolidare le risorse e adottare le soluzioni più efficaci per la gestione delle attività”. In particolar modo saranno verificati i costi delle infrastrutture: Sawiris, ha affermato che in pochi mesi un risultato preliminare sulla riduzione dei prezzi ha consentito a Wind di risparmiare più di 75 milioni di euro su apparati di rete e informatici. Infine il prestito sindacato di Wind da 7,5 miliardi di euro è un’ operazione da considerarsi chiusa. Riguardo al bond high-yield da 1,75 miliardi, cioè un prestito ad alto valore di rendimento, sarà lanciato “tra la fine di quest’ anno e l’inizio dell’ anno prossimo”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore