Scansoft Dragon Naturally Speaking 8

Management

Ancora più preciso, si afferma come il prodotto di punta del recognition speech

Da quando Scansoft ha acquisito tutti i maggiori operatori del settore, la disponibilità di software di riconoscimento vocale si è gradualmente ridotta fino a concentrarsi in un solo prodotto, il suo Dragon Naturally Speaking. Non c’è dubbio, d’altro canto, che la nuova versione 8 appena uscita si dimostri all’altezza di un leader incontrastato del mercato quale Scansoft si sta rivelando. Numerose e interessanti sono le migliorie effettuate alla versione 7, rilevabili soprattutto nelle soluzioni Preferred e Professional, a partire da certi aspetti dell’applicazione un po’ invisi agli utenti: l’installazione, che ora è più rapida, e il training iniziale, che è stato accorciato al massimo, in modo da permettere dopo pochi minuti l’utilizzo completo del programma. Ma ciò che maggiormente caratterizza questa versione rispetto alla precedente è la drastica diminuzione di errori di dettatura in cui Naturally Speaking incappava. La percentuale di accuratezza decantata da Scansoft (99%) è ancora un po’ troppo ottimistica, ma in ogni caso il risparmio di tempo perso a correggere il testo è considerevole. Interessante a tale proposito è la capacità di gestire la formattazione di singole parole in modo intelligente, introdotta nel programma. Basta selezionare un testo e immettere “Imposta carattere grassetto” per applicare ad esso il grassetto, oppure “Imposta dimensione 18” per aumentare le dimensioni del carattere dettato. Inoltre ora non si verificano più molti dei fastidiosi malintesi, in cui il programma interpretava in maniera scorretta l’ortografia di alcune parole o espressioni particolari. Per non parlare poi di acronimi, sigle o simboli di misura: l’applicazione riesce a riconoscerne i tipi più comuni ed è pronto ad impararne di nuovi, forte di un vocabolario comprendente più di 300.000 lemmi. Le opzioni di formattazione permettono poi di applicare un particolare formato anche a questo tipo di testo “tecnico”, semplicemente usando la voce. Completamente integrato con MsOffice, Naturally Speaking 8 è flessibile anche per quanto riguarda le macro ed i modelli intelligenti per il testo e la grafica. È possibile per esempio aggiungere ad un documento o ad una email la propria firma con tanto di logo, pronunciando “Inserisci firma”. Ma non solo: i comandi vocali sono ora capaci di modificarsi in base al contesto in cui vengono eseguiti. Nuova è anche la possibilità di definire profili utente disponibili da un qualsiasi punto di una rete locale (l’installazione stessa può avvenire tramite Lan con il nuovo Msi Installer nativo) e di sincronizzare automaticamente gli aggiornamenti a livello centrale. Naturally Speaking 8 consente di utilizzare i sistemi di dettatura sia dei Pocket Pc sia dei Palm Tungsten per registrare i testi da far trascrivere al Pc, a tutto vantaggio del risparmio di tempo e risorse. A differenza della versione 7, in cui era necessario creare un singolo profilo per il dispositivo usato per la dettatura, separato da quello usato per i Pc, ora un unico vocabolario può essere impostato per tutti i profili associati a dispositivi palmari e microfoni (ma solo nella soluzione Professional).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore