Scelta no limit con Cisco

Aziende

Cisco Systems amplia l’affidabilità e le prestazioni delle applicazioni di rete grazie alla disponibilità di oltre 20 nuove soluzioni switch Catalyst

Gli ampliamenti apportati alla famiglia di switch Cisco Catalyst includono il supervisor engine per i Cisco Catalyst della serie 6500 e 4500 in grado di fornire maggiore sicurezza, disponibilità e uplink integrati 10 Gigabit Ethernet (GbE) e/o GbE, così come soluzioni PoE (Power Over Ethernet) 10/100/1000 per i Cisco Catalyst serie 6500, 3750 e 3560. Sono state inoltre annunciate soluzioni ad elevata disponibilità (HA-high availability) e, in base a quanto affermato dalla stessa società, il primo IP Phone disponibile sul mercato abilitato al Gigabit Ethernet. Una delle principali novità introdotte alla serie Cisco Catalyst 4500 è il Supervisor Engine V-10GE Layer 2/3/4 che offre due porte 10GbE wire-speed oppure quattro porte GbE per ottimizzare la flessibilità delle opzioni di implementazione. La combinazione di porte 10GbE e GbE sullo stesso supervisor engine favorisce la protezione dell’investimento nell’accesso alla LAN, con una facile migrazione a 10GbE aggiungendo semplicemente le interfacce ottiche 10GbE. I supervisor engine della serie Cisco Catalyst 6500 e 4500 integrano la tecnologia NetFlow per una più completa visibilità, sicurezza e gestibilità della rete. Gli ampliamenti apportati al portafoglio Cisco Catalyst comprendono i nuovi Cisco Catalyst 3750 con tecnologia StackWiseTM e i modelli Cisco Catalyst 3560 che supportano connessioni 10/100/1000 a 24 e 48-porte con supporto opzionale dello standard PoE. Questi nuovi modelli saranno in grado di abilitare le più ampie opzioni di implementazione 10/100/1000 e PoE con funzionalità di sicurezza, disponibilità e qualità del servizio (QoS) integrate. Oltre ad offrire funzionalità e tecnologie ad elevata disponibilità, Cisco Systems ha sfruttato i 20 anni di esperienza maturata nella creazione di reti altamente affidabili per la creazione di nuovi servizi avanzati, corsi di formazione e manuali di progettazione per ottimizzare l’uptime di rete. Inoltre, Cisco Systems ha annunciato lo strumento di gestione Cisco Network Connectivity Center che identifica in tempo reale i problemi di connessione per una più rapida risoluzione di tali problematiche di rete.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore