Sciopero dei cellulari

NetworkProvider e servizi Internet

Il caro tariffe spinge a un’iniziativa europea indetta per sabato 18 dicembre dalle principali associazioni dei consumatori

La protesta è stata organizzata dalle principali associazioni dei consumatori, Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori. Dopo l’agitazione di luglio, rappresenta la seconda protesta, ma questa volta coinvolgerà tutta Europa. Nel nostro paese le tasse sulla telefonia mobile sono le più alte d’Europa. La protesta inoltre sarà contro lo scatto alla risposta, le tariffe troppo alte di Sms, Mms e roaming internazionale. L’adesione allo sciopero, prevista per sabato 18, prevede diverse modalità contro il caro cellulare, compresi stop alle telefonate e ai messaggi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore