Sco-Ibm: duello per un pugno di righe

Autorità e normativeNormativa

Solo 326 le righe di codice incriminate nell’annosa questione sulla paternità
di Linux

Sco ha intentato causa a Ibm dal 2003, sostenendo che migliaia di righe di codice di Linux violavano la sua proprietà intellettuale. Oggi scopriamo che le righe di codice incriminate si riducono drasticamente a 326, e secondo Ibm non confermano nemmeno alcuna infrazione del copyright. Infatti le 326 righe riporterebbero solo commenti e non codice software: lo riporta Groklaw. La montagna avrebbe partorito un topolino, quindi adesso Ibm potrebbe passare al contrattacco contro Sco, che già non naviga inb buone acque e rischia il delisting dal Nasdaq.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore