Scuola digitale, graduale apertura agli e-book

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e Finanza
E-book a scuola dal 2014/2015
2 1 2 commenti

Dall’anno scolastico 2014/2015 si potranno adottare i libri in versione elettronica. La strada per gli e-book sui banchi di scuola

Il ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza ha promesso che dall’anno scolastico 2014/2015 si potranno adottare i libri in versione elettronica. La strada per gli e-book sui banchi di scuola è segnata e si tratta di un “passaggio storico”. In realtà, più volte slittato, l’arrivo degli e-book a scuola avverrà in maniera graduale, come spiega la nota del Miur.

Credo che il libro digitale possa rappresentare una grande opportunità di crescita e progresso per la nostra scuola se sarà vissuto in modo aperto e progressivo da tutti gli attori del sistema scolastico“,  ha precisato il ministro Carrozza nella nota ministeriale.

Dall’anno scolastico 2014/2015, i collegi dei docenti, “limitatamente alle nuove adozioni e non per le conferme di adozione”, potranno scegliere libri nelle versioni elettronica o mista. Nelle prime classi della secondaria di primo grado e nelle prime e terze della secondaria di secondo grado, “i tetti di spesa saranno ridotti del 10 per cento laddove i libri richiesti saranno in versione mista (in parte digitali, in parte cartacei)”.

Il percorso d’introduzione dei libri elettronici prevede anche linee guida sull’accessibilità dei testi da un’ampia gamma di dispositivi elettronici (tablet, PC e LIM o lavagne interattive). Il ministero vuole lasciare massima libertà di acquisto da vari vendor, visto che non è chiaro se la spesa dei device peserà sulle famiglie. I software che saranno utilizzati per l’accesso ai testi digitali, secondo il Miur, dovranno essere “aperti e interoperabili, fruibili con la stessa qualità, cioè, su tutti i supporti elettronici, dai computer ai tablet, in commercio per lasciare libertà di scelta alle famiglie e ai docenti nell’acquisto”. Se invece, nelle stesse classi, i docenti decideranno di adottare solo libri digitali il tetto di spesa “sarà ridotto del 30%. Le riduzioni si applicheranno progressivamente alle classi successive”.

Conosci il mondo degli e-book? Misurati con un Quiz!

E-book a scuola dal 2014/2015
E-book a scuola dal 2014/2015: graduale passaggio dalla carta al digitale
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore