Se Angela Merkel bacchetta Google Books

Autorità e normativeNormativa

Il cancelliere tedesco Angela Merkel ha espresso critiche su Google Books: il progetto di biblioteca universale solleva troppi interrogativi copyright

Se Angela Merkel bacchetta Google, dopo che la Germania aveva già puntato il dito contro il Patteggiamento Usa sul copyright forfaittario, vuol dire che Google fa paura agli editori europei.

La strigliata di Merkel arriva alla vigilia dell’apertura della Fiera del libro di Francoforte. “Il governo tedesco ha una posizione chiara: bisogna proteggere il copyright su Internet“, ha detto la Cancelliera.

Dopo lo stop del Dipartimento di Giustizia Usa (Doj), è arrivata la conferma ufficiale: come previsto , il Settlement ovvero l’attesissimo (e temutissimo) Patteggiamento di Google Books è slittato. Le parti (Google, Authors Guild, l’Association of American Publisher s) stanno riscrivendo il Patteggiamento, in modo da rispettare la normativa sul copyright e trovare una soluzione soddisfacente al nodo gordiano dei “libri orfani“. Il nodo sembra essere il rispetto del Rule 23del Federal Rule di Procedura civile e della normativa sul copyright, soprattutto in merito ai cosiddetti “libri orfani”.

Il fronte anti Google è così composto: il Dipartimento di Giustizia Usa; cinque stati Usa (Connecticut, Missouri, Massachusetts, Pennsylvania e Washington); parte della Ue (soprattutto di Germania e Francia, oltre all’aie e Federazione editori europei o Fep); Microsoft , Yahoo!, Amazon .

Il patteggiamento è un accordo forfaittario da 125 milioni di dollari (60 dollari per ogni titolo digitalizzato) tra Google e gli editori. L ‘accordo serve a mettere la parola fine alla class-action e permettere a Google di rendere accessibili milioni di libri online. L’ accordo – siglato a conclusione della vertenza giudiziaria nata nel 2004 in relazione a una massiccia attività di digitalizzazione di opere letterarie realizzata da Google in collaborazione con una serie di

biblioteche americane – è stato presentato alla Corte del Distretto di New

York il 28 ottobre 2008.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore