Se Microsoft vendesse Bing a Facebook

AziendeMarketing
L'online è il tallone d'Achille di Microsoft

Chi potrebbe essere interessato ad acquisire Bing, il motore di ricerca di Microsoft. Ma c’è chi dice che Bing sia centrale nella strategia Windows Phone

La storia non si fa con i “se”, tuttavia un analista si pone il questo su un blog di opinione di Reuters. Se Microsoft vendesse Bing, il colosso di Redmond arresterebbe l’emorragia della divisione Internet e potrebbe focalizzarsi sulle sfide di oggi: il mercato smartphone, Windows sui tablet, il cloud computing eccetera. È vero che Bing è cresciuto in market share e popolarità fin dal suo debutto nel 2009,  ma continua a perdere denaro e rappresenta una distrazione per Microsoft. È vero cheda poco Microsoft ha siglato un accordo con Baidu in Cina, tuttavia secondo l’editorialista di Reuters, Robert Cyran, Microsoft potrebbe fare a meno di Bing.

Vediamo allora perché, secondo la provocazione di Cyran. La divisione dei servizi online ha perso 2.6 miliardi di dollari nell’anno fiscale 2010. Bing non ha favorito Microsoft né su Windows Phone né nel mercato software: non c’è stato l’equivalente dell'”effetto Google” su Android.

È vero che Bing cresce (ma soprattutto lo fa a discapito dell’alleata Yahoo! senza erodere quote a Google), e inoltre secondo ComScore ed Experian Hitwise, Bing è tuttora sotto iln 30%, mentre Google svetta oltre il 60%. Allora: Microsoft dovrebbe prendere in esame la vendita di Bing?

Il motore di ricerca di Microsoft fattura 2.5 miliardi di dollari di ricavi nell’ultimo anno fiscale. Google è valutata sei volte tanto le sue vendite. Calcolando il motore di Google un quarto del colosso di Mountain View, l’algoritmo varrebbe 11 miliardi di dollari.
Ma ora vediamo chi potrebbe essere interessato ad acquisire Bing: il motore di ricerca di Microsoft potrebbe interessare a Facebook. Secondo Cyran, già oggi Facebook integra i risultati di Bing, e deve premere l’acceleratore sulla competizione contro Google+. Se Google è entrata nel mercato dei social network, raddoppiando gli utenti in pochi giorni, Facebook potrebbe decidere di fare il suo ingresso nel mercato dei search engine comprando Bing. Fantascienza? Già si dice che a settembre Facebook sta per lanciare il suo aggregatore di news, per sfidare Google News. Chissà che prima o poi non entri in rotta di collisione con Google anche nel mercato dei search engine.
Ma c’è chi dice no. Secondo Preston Gralla di ComputerWorld Bing sarà centrale alla strategia di Windows Phone. Del resto, Google guadagna dai servizi online su Android e non da Android (che è open source e gratis).
A volte le cessioni “a breve termine” portano denaro fresco in cassa, ma non sono lungimiranti. Microsoft, che con Bing ha siglato accordi strategici (il patto decennale con Yahoo!, un accordo con Facebook e ora quello con Bing), deve valutare tutti i pro e contro, ed evitare scelte affrettate.
Dì la tua nel Blog Vista dall’Alto: Tulalip appare e poi scompare

Schermata Milestone 3 di Windows 8
Schermata Milestone 3 di Windows 8
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore