Seagate produrrà drive Nand ibridi

ComponentiWorkspace

Arriveranno hard disk ibridi sotto la sigla PSD

Mentre Intel all’IDF fa propaganda alle sue NAND Flash da integrare nelle motherboard, Seagate sta producendo hard disk ibridi sotto la sigla PSD. Se non sapete ancora cosa sia la Robson Technology di Intel, la risposta è abbastanza semplice: un chip flash sulla scheda madre che è usato dal sistema operativo per metterci dati importanti delle principali applicazioni, che possano essere usati con una modalità più simile a quella della memoria di sistema, invece di dialogare con l’hard disk che viene lasciato come ultima e disperatamente lenta risorsa. Abbiamo fatto una chiacchierata con alcuni analisti e rappresentanti di Seagate, e abbiamo appreso che c’è chiaramente Microsoft dietro questa tecnologia di caching veloce. Così viene spontanea una domanda: quale soluzione offre i migliori risultati, aggiungere una logica extra alla scheda madre o integrare lo stesso prodotto (una NAND Flash) direttamente nell’hard disk? Parte così una bella battaglia di benchmark. Comunque tutto sarà chiarito quando i primi dischi ibridi da 3,5 pollici cominceranno a integrare memorie flash. Questo dovrebbe avvenire nel corso del 2007.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore