Second Life chiude i casinò

Marketing

Ciò significa che l’ampia fetta di utenti che si divertiva a giocare e a
scommettere dollari Linden negli eventi sia dentro che fuori il mondo virtuale,
adesso non avrà più niente da fare

LINDEN LAB, il creatore del mondo virtuale Second Life, ha annunciato che tutti i casino’ virtuali e gli annessi giochi d’azzardo stanno per essere chiusi. Questo significa che l’ampia fetta di utenti che si divertiva a giocare e a scommettere dollari Linden negli eventi sia dentro che fuori il mondo virtuale, adesso non avrà più niente da fare. Per dirla in termini che interessano di più Linden, la mossa bloccherà i guadagni di chi possiede isole create in stile casinò all’interno del gioco, i cui proprietari sono a loro volta alcuni dei maggiori contribuenti al riempimento dei forzieri di Linden traverso le quote in denaro e gli affitti degli spazi virtuali. Il gioco d’azzardo online negli Stati Uniti è illegale e l’FBI ha condotto un’indagine su Second Life per stabilire se violasse qualche legge. È bello sapere che la guerra al finanziamento del terrorismo non è stata fatta invano. Non si sa se questa mossa possa bastare a tranquillizzare l’FBI o se quest’ultima vorrà ugualmente procedere contro lo staff di Linden o i giocatori. Ma non aspettatevi che Linden si metta a difendere la vostra privacy se sarete ricercati, infatti le nuove note legali del gioco stabiliscono che rispetteranno tutte le richieste dei tutori della legge per fornire tutte le informazioni sui partecipanti a Second Life che hanno violato la legge.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore