Segnali di rallentamento dal mercato Tablet, in attesa di gPad con Nvidia Tegra

AziendeDispositivi mobiliMarketingMercati e FinanzaMobilityWorkspace

Mentre tutti parlano di tablet (secondo Gartner questi dispositivi triplicheranno a 54.8 milioni di unità), c’è chi smorza gli entusiasmi. I dati di mercato dell’ultimo minuto. In controtendenza Hp 500 con Windows 7

I tablet dovrebbero essere il “regalo” più hot da mettere sotto l’albero di Natale. Anche il tablet di Google (soprannominto gPad) sta scaldando i motori: sposerà i chip Nvidia Tegra. Nvidia scommette tutto su Android contro Arm, soprattutto per il 2011. Mentre non si fa altro che parlare di tablet (secondo Gartner questi dispositivi triplicheranno a 54.8 milioni di unità), c’è però chi smorza gli entusiasmi.

Bloomberg mette in luce forse il primo segnale di rallentamento di iPad: Apple ha venduto 7.5 milioni di iPad a fine settembre (una cifra significativa), ma secondo Rodman & Renshaw LLC difficilmente raggiungerà i 6 milioni di pezzi stimati nel quarto trimestre.

Secondo gli analisti anche Samsung sta tagliando del 50% la produzione del Galaxy Tab, perché la febbre da tablet si sta affievolendo o perché tutti aspettano maggiore possibilità di scelta sul mercato: secondo Samsung, il Galaxy Tab è presente solo in alcuni selezionati mercati ed è ancora presto per emettere un giudizio. Forse in tanti stanno aspettando le novità di inizio 2011 (l’arrivo di Google tablet, e del Blackberry PlayBook sotto i 500 dollari. per non parlare di Acer e Asus).

Hp invece parla di domanda straordinaria (letteralmente: “extraordinary demand“) per il tablet Windows 7 per il business: il tablet Hp 500 aveva pianificato 5 mila unità, ma ha ricevuto ordine per 9 mila unità. Invece Engadget riporta che PC World ha smesso di vendere il Toshiba Folio 100. Il mondo IT dunque si interroga di nuova sulla “voglia di tablet”.

I media tablet conquistano le aziende
I media tablet conquistano le aziende
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore